Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Scontri tra l’Isis e forze di sicurezza nei pressi di un impianto petrolifero in Libia

Immagine di copertina

Uno degli uomini di guardia al porto petrolifero di Brega è stato ucciso, quattro feriti incluso il leader della forza armata

I miliziani dell’Isis si sono scontrati con le forze libiche deputate alla sicurezza del porto petrolifero nei pressi di Brega, sul golfo di Sidra, sabato 23 aprile 2016, causando la morte di una delle guardie armate e il ferimento di altre quattro.

Tra i feriti c’è anche Ibrahim Jathran, il leader della Guardia per gli impianti di petrolio (Pfg). Il Pfg è un gruppo armato semi-ufficiale che sostiene il nuovo governo di unità nazionale in Libia.

I combattimenti tra il Pfg e i miliziani dell’Isis sono scoppiati a 52 chilometri a sud del porto di Brega nella mattinata di sabato, hanno riferito fonti vicine al Pfg e fonti mediche.

Il sedicente Stato islamico ha una base nella città libica di Sirte e ha lanciato di frequenti degli attacchi contro impianti e porti petroliferi, inclusi importanti terminal per le esportazioni che sono inattivi ma controllati dalle brigate del Pfg.

Il governo di unità nazionale sponsorizzato dall’Onu sta cercando di stabilire la propria autorità sulla Libia, dove il governo di Tripoli, quello di Tobruk e varie fazioni armate si contendono il potere e le risorse petrolifere, sin dalla caduta di Muammar Gaddafi nel 2011.

L’avanzata dell’Isis in Libia preoccupa i governi occidentali che hanno offerto assistenza militare e finanziaria al governo di unità nazionale. Ma il nuovo esecutivo sta ancora cercando di vincere la resistenza di alcune fazione che non ne riconoscono l’autorità.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Esteri / Migranti, oltre 6.000 arrivi in un giorno a Ceuta: Sanchez annulla viaggio a Parigi
Esteri / Biden: "Israele ha il diritto di difendersi, appoggiamo il cessate il fuoco". Ma la tregua è lontana
Ti potrebbe interessare
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Esteri / Migranti, oltre 6.000 arrivi in un giorno a Ceuta: Sanchez annulla viaggio a Parigi
Esteri / Biden: "Israele ha il diritto di difendersi, appoggiamo il cessate il fuoco". Ma la tregua è lontana
Esteri / “Palestinian lives matter”: ora non è più solo Bernie Sanders a criticare Israele nel Congresso USA
Esteri / Associated Press chiede un’inchiesta indipendente sul bombardamento del palazzo dei media a Gaza
Esteri / “Bill Gates ha lasciato la presidenza Microsoft a causa di una relazione con una dipendente”
Esteri / Gerusalemme, crolla la tribuna di una sinagoga: almeno 2 morti e 130 feriti
Esteri / Giornalista palestinese incinta uccisa dalle bombe a Gaza: aveva 30 anni
Esteri / Nuovi raid su Gaza e razzi su Israele. L’Autorità palestinese: “Finora abbiamo avuto 220 morti”. Ucciso alto comandante Jihad Islamica
Esteri / La torre Al Jala, sede di Ap e Al Jazeera, si sbriciola in una nuvola di fumo