Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il leader dei foreign fighters è stato ucciso a Mosul

Immagine di copertina

Abu Omar Hollandi, 41enne olandese, è rimasto ucciso negli scontri tra i miliziani dell'Isis e le forze governative irachene

Secondo l’emittente irachena Rudaw, il capo dei foreign fighters dell’Isis è morto venerdì 13 gennaio 2017 a Mosul, in Iraq.

Il 41enne olandese Taes Bill Monti, noto con il nom de guerre Abu Omar Hollandi, è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco tra le forze governative irachene e i miliziani del sedicente Stato islamico nel quartiere Muhandiseen di Mosul est.

La conferma arriva da un funzionario curdo, il quale ha precisato a Rudaw che gli olandesi impegnati a combattere in Siria e Iraq nelle fila del califfato sono tra i 100 e i 130.

Hollandi era anche il leader della brigata inghimasi, miliziani disposti a combattere fino alla morte.

La campagna per espellere i miliziani dell’Isis da Mosul, capitale dell’autoproclamato califfato dal 2014, è cominciata il 17 ottobre 2016.

La parte orientale della città è ormai quasi interamente nelle mani delle forze governative che si stanno muovendo per raggiungere la sponda est del fiume Tigri e da lì lanciare l’offensiva contro i jihadisti che controllano la parte ovest di Mosul.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora