Le autorità religiose potranno registrare i matrimoni in Turchia

Di TPI
Pubblicato il 3 Nov. 2017 alle 12:46 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:25
0
Immagine di copertina
Il tramonto in Turchia. Credit: afp

In Turchia è entrata in vigore una controversa legge che permette a esponenti religiosi di celebrare e registrare matrimoni. La legge è stata approvata nel mese di ottobre nonostante la forte contrarietà dei partiti di opposizione.

La legge autorizza i mufti, esponenti religiosi autorizzati dal governo, a celebrare e registrare matrimoni, compiti che in precedenza erano riservati a funzionari delle municipalità locali.

Secondo i critici la misura viola i principi secolari del codice civile turco e potrebbe compromettere i diritti delle donne.

Il presidente Erdogan durante il dibattito parlamentare aveva dichiarato che la legge sarebbe passata “piaccia o meno”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.