Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Per Juncker la lingua inglese sta perdendo importanza

Immagine di copertina

Il presidente della Commissione Ue, durante un evento a Firenze, ha scelto di parlare in francese considerando che l'inglese perde importanza con la Brexit

Secondo il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker la lingua inglese “sta perdendo importanza in Europa”. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Mi esprimerò in francese, l’inglese sta perdendo importanza in Europa”, ha esordito, scherzando, Juncker, al The State of the Union a Firenze. “Poi la Francia ha le elezioni domenica prossima e vorrei che capissero quello che dirò sull’Europa e le nazioni”.

Durante il suo discorso, Juncker ha definito la Brexit come una “tragedia”. “Negozieremo giustamente con i nostri amici britannici, ma non dimentichiamo che non è l’Ue che sta abbandonando il Regno Unito, ma sono loro che stanno lasciando l’Unione, e questo fa la differenza”, ha aggiunto.

Il presidente della Commissione europea ha detto che il Regno Unito non può “scegliere selettivamente” i termini dell’adesione che vuole mantenere. Una trattativa sulla Brexit non può essere migliore di una piena adesione all’Ue, ha sottolineato.

Il portavoce della Commissione, Alexander Winterstein, ha poi provato a smorzare i toni della polemica. “Conoscete bene i modi del presidente Juncker” quando introduce i suoi discorsi, con osservazioni di “alleggerimento”. “Non si devono tirare conclusioni drammatiche o creare collegamenti diretti con quanto affermato dal presidente del Consiglio Ue Tusk”. 

Il 4 maggio Donald Tusk aveva invitato alla “discrezione” e alla “moderazione” nel negoziato per la Brexit. 

Il portavoce della Commissione Ue ha poi ribadito che l’approccio alle trattative con il Regno Unito sarà “non emotivo, basato su fatti e cifre. Sarà una discussione professionale, seria, competente, per la quale siamo pronti al 150 per cento”. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre