Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Israele on the road: al confine tra Israele e Gaza | VIDEO

Da Sderot al deserto del Negev

Oggi siamo partiti da Gerusalemme e andati a Sderot, a sud di Israele, bersaglio dei missili kassam, che hanno colpito la città almeno 12mila volta negli ultimi 18 anni, quasi 1000 all’anno.

Questi missili costituiscono quasi la metà degli attacchi che ha subito Israele dal 2001 da parte di Gaza, e Sderot è diventata una città fantasma con pochissime migliaia di abitanti.

Qui i bambini non possono vivere una vita tranquilla, e quando vedono i palloncini chiamano la polizia. Il rosso per loro è un colore negativo, perché ai palloncini vengono associati gli attacchi, le bombe, i missili.

Da Sderot siamo andati a Kerem Shalom, uno dei punti dove Israele, Gaza ed Egitto s’incontrano, il crocevia di tutto quello che entra e esce da Gaza, dove tutto viene scrupolosamente controllato.

Il tutto nello scenario di un Paese che non riesce a darsi un governo. Dopo l’elezione di Binyamin Gantz, vincitore delle elezioni di settembre scorso con il 25 per cento di preferenze, il leader del partito “Blue and White” non è riuscito a formare un governo, e la legge prevede che in questi casi spetti a qualunque dei 120 parlamentari formare una coalizione, altrimenti è necessario tornare al voto.

Anche il tentativo di accordo tra Gantz e l’ex premier Benjamin Netanyahu per alternarsi nella coalizione di governo è fallito.

Sono diversi i problemi a cui un nuovo esecutivo deve dare risposta: la situazione in Cisgiordiana, quella a Ghaza, la gestione delle minoranze nel Paese e un tasso di disoccupazione che ultimamente ha fatto molto discutere.

Intanto nel deserto del Negev israeliani e palestinesi riescono a convivere lavorando insieme, a dimostrazione del fatto che l’integrazione passa anche da eguali condizioni lavorative, che il lavoro può essere un catalizzatore d’integrazione.

Leggi anche:

Diario da Israele: la difficile situazione politica dello Stato ebraico

Israele nel caos: ecco cosa succede, tra elezioni anticipate e incriminazione di Netanyahu

Ecco i temibili missili Kassam che Gaza lancia contro Israele | La diretta di TPI da Sderot

Ti potrebbe interessare
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”
Esteri / Indonesiano positivo al Covid finge di essere la moglie e prende un aereo: scoperto durante il volo
Esteri / Come funziona il Green Pass all’estero: ecco i Paesi dove è obbligatorio e per quali attività
Esteri / Ombre cinesi sul G20 di Napoli: Pechino complica l'accordo sul clima
Esteri / “Chiedono il vaccino ma è troppo tardi”: il racconto del medico che cura i pazienti Covid non vaccinati
Esteri / Ungheria, Orban sfida l'Ue: "Un referendum sulla legge anti-Lgbtq"
Esteri / Jeff Bezos ringrazia i dipendenti e i clienti Amazon: “Avete pagato il mio volo nello spazio”
Esteri / C'è anche Macron nella lista dei probabili spiati col software Pegasus