Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

L’Isis ha perso oltre 1/4 del suo territorio in Siria e Iraq

Nei primi nove mesi del 2016, il territorio dell'Isis è diminuito da quasi 80mila chilometri quadrati a 65mila, un'area grande tanto quanto lo Sri Lanka

Di TPI
Pubblicato il 9 Ott. 2016 alle 17:17 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:04
0
Immagine di copertina

L’Isis ha perso oltre un quarto del territorio che un tempo controllava in Siria e Iraq, secondo quanto emerso da uno studio condotto da IHS Conflict Monitor, un gruppo di analisti specializzati in difesa e sicurezza. 

Il territorio del sedicente Stato islamico si è ristretto del 28 per cento da quando ha raggiunto la sua massima espansione nel gennaio del 2015.

Nei primi nove mesi del 2016, il territorio dell’Isis è diminuito da quasi 80mila chilometri quadrati a 65mila, un’area grande tanto quanto lo Sri Lanka.

Ciononostante, le perdite territoriali dell’Isis sono rallentate negli ultimi tre mesi.

Qui sotto una mappa mostra la situazione (Credit: IHS Conflict Monitor)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.