L’Iraq potrebbe lanciare una nuova offensiva contro i curdi

Di TPI
Pubblicato il 2 Nov. 2017 alle 11:46 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:54
0
Immagine di copertina

In Iraq l’esercito ha minacciato il Governo regionale del Kurdistan di riprendere la campagna per sottrarre territori alle forze curde.

Le forze irachene accusano la regione autonoma di ritardare il trasferimento del controllo dei valichi di frontiera con Turchia, Siria e Iran.

Il primo ministro al Abadi ha annunciato il 27 ottobre una pausa all’offensiva che ha portato le forze irachene a sottrarre aree alla regione autonoma curda, inclusi valichi di frontiera con Turchia e Siria.
Il governo centrale ha lanciato l’offensiva contro le forze curde in risposta al referendum d’indipendenza tenutosi il 25 settembre.

Il comando iracheno ha accusato le forze curde di usare i negoziati per rafforzarsi. “Durante le negoziazioni il governo curdo ha spostato le proprie forze e costruito nuove difese” ha dichiarato l’esercito in una comunicazione ufficiale. “Non lo permetteremo, le forze federali hanno un mandato per mettere in sicurezza le aree contese e i confini”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.