Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

Insegnante chiama la scuola per dire che è in ritardo, muore dopo pochi minuti in un tragico incidente

Di Marco Nepi
Pubblicato il 18 Giu. 2020 alle 08:40 Aggiornato il 18 Giu. 2020 alle 08:44
67
Immagine di copertina

Avvisa la scuola che arriverà in ritardo, muore dopo pochi minuti

Emma Fegan era in macchina quando ha telefonato alla scuola dove insegnava per comunicare il suo ritardo, perché doveva accompagnare uno dei figli. Ma dopo pochi minuti è morta in un tragico incidente, con l’auto che è slittata sull’acqua bagnata e poi precipitata nel fiume Trent, vicino Nottingham, in Gran Bretagna: Emma è annegata nel suo abitacolo. “Ho visto tutto e ho sperato che una bolla d’aria avesse protetto il guidatore, ma non è stato così”, ha raccontato un testimone al portale di notizie locali Newarkadvertiser. L’inchiesta intanto ha accertato che la causa della morte dell’insegnante è stata appunto “l’immersione in acqua a seguito di un incidente stradale”.

“Non è una strada trafficata ma il tempo era atroce quel giorno”, ha raccontato un residente della zona. Secondo quanto riportato dall’autista di uno scuolabus, Tomasz Branski, quando piove, l’acqua del Trent diventa profonda fino al ginocchio. Ma altri testimoni hanno dichiarato che la macchina della donna correva troppo velocemente: forse Emma si era affrettata per arrivare in tempo a scuola, dove guidava il dipartimento scientifico dell’Accademia Dukeries di New Ollerton. Aveva 39 anni.

Leggi anche: 1. Intera famiglia scopre “per caso” di essere positiva al Coronavirus dopo un incidente stradale 2. Incidente Infernetto (Roma): 14enne Mattia Roperto muore investito sulle strisce pedonali dopo la pizzata di fine scuola

67
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.