Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Global Drug Survey: il più grande sondaggio sull’uso di droghe nel mondo

Immagine di copertina

Invitiamo i lettori di TPI a compilare il sondaggio di Global Drug Survey, che ha l’obiettivo di intervistare un campione di oltre 150mila persone, per contribuire al miglioramento dell'educazione sulle droghe

The Post Internazionale (TPI) è uno dei 25 media partner di oltre 30 paesi di un importante sondaggio sull’uso di droghe nel mondo, lanciato a novembre 2017.

Global Drug Survey (GDS) è un’organizzazione di ricerca indipendente con sede a Londra che ha l’obiettivo di intervistare un campione di oltre 150mila persone, per contribuire al miglioramento dell’educazione sulle droghe, alla riduzione del danno, alle politiche e al dibattito sull’utilizzo di sostanze psicoattive.

Negli ultimi 5 anni, più di 425mila persone hanno partecipato al Global Drug Survey (GDS). L’indagine GDS2018 sarà anche la più estesa fino ad ora, sarà disponibile in 16 lingue e coinvolgerà partner in oltre 25 paesi.

Oltre a esplorare i problemi del costo, dell’acquisto e dei modelli di uso delle sostanze psicoattive, saranno oggetto della ricerca le motivazioni per le quali gli individui smettono di usare cannabis, perché iniziano a usare droghe e come le etichette degli alcolici influenzano il comportamento di chi beve.

Sarà inoltre esplorato l’impatto dell’innalzamento della purezza delle sostanze sulle conseguenze legate al loro abuso e sarà preso in esame l’uso di ketamina, Ghb e delle metanfetamine in cristalli, su scala globale.

Saranno confrontate le velocità di consegna della droga nelle piazze di spaccio delle città più grandi del mondo, l’uso delle nuove tecnologie, in che modo le nuove sostanze stanno cambiando il panorama e i rischi associati all’uso di droghe.

La rete dei social media partner del progetto include tra gli altri The Guardian, The Independent, Fairfax Media, Vice UK, Zeit Online, Mixm.

L’indagine è anonima e riservata. Ci vorranno 15-30 minuti o poco più se hai usato molteplici droghe recentemente. Chiediamo ai nostri lettori di partecipare al sondaggio, cliccando qui.

Nei prossimi mesi verranno diffusi, sempre sul nostro sito, i risultati di questa ricerca.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin
Esteri / “Forza Italia”: Patrick Zaki scrive un bigliettino per gli azzurri dal carcere egiziano
Esteri / Hong Kong, blitz della polizia negli uffici del giornale pro-democrazia: 5 arresti
Esteri / Biden regala a Putin un bisonte di cristallo: ecco cosa simboleggia
Esteri / Violentata in una casa vacanze, 29enne risarcita con 7 milioni da Airbnb
Esteri / Abusati, picchiati, derubati: quei minori stranieri respinti illegalmente alla frontiera del Nord Italia