Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

I giovani che hanno scelto di vivere in una casa di riposo

Immagine di copertina

Nei Paesi Bassi alcuni ragazzi sono andati a vivere in una casa di riposo e la singolare convivenza ha creato un'alchimia insospettabile. Il video

Coinquilini ultranovantenni, beer pong e discorsi sul sesso. Nei Paesi Bassi alcuni ragazzi sono andati ad abitare in una casa di riposo e si è creata una strana alchimia tra i giovani e gli anziani ospiti della struttura. 

Gli studenti faticano a trovare alloggi, gli anziani faticano a trovare la compagnia dei più giovani. Ecco allora l’idea: i ragazzi accettano di passare almeno 30 ore al mese in compagnia dei loro coinquilini, e in cambio vivono gratuitamente in questa singolare casa di riposo di Deventer, vicino Amsterdam.

Il tenore delle conversazioni all’interno della struttura è decisamente cambiato da quando sono arrivati i sei nuovi inquilini. Non più solo acciacchi e ricordi lontani, ma anche feste e ragazze, e uno scambio di esperienze continuo che sorprende sia gli uni che gli altri.

“Sembra di stare al liceo”, ha raccontato uno dei giovani coinvolti nell’idea della coabitazione nella casa di riposo gestita da Humanitas. “Ci sono i gruppetti e ciascuno si siede al solito tavolo: c’è quello dei secchioni, quello delle bellezze della scuola e quello degli sportivi”.

E a qualcuna delle ospiti piace flirtare con i giovanotti e riceverne le attenzioni. “È tutto molto più divertente quando ci sono i ragazzi”, dice Annie, 84 anni.

“Quello che ho imparato dagli anziani è a godere delle piccole cose. I giovani corrono sempre, corrono incontro al futuro e si lasciano sfuggire piccole cose che gli sembrano insignificanti e invece sono bellissime, come questo parco”.

Il documentario integrale è disponibile a questo link.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"