Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Turchia, la figlia di Erdogan contro il padre per difendere le donne e la Convenzione di Istanbul

Immagine di copertina

Sumeyye Erdogan Bayraktar, 34enne figlia del presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan e vicepresidentessa dell’associazione femminista Kadem, si è schierata contro il padre a sostegno della Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne.

La Convenzione di Istanbul, l’accordo internazionale contro la violenza sulle donne e le violenza domestica, approvato dalla Turchia nel 2011, intende prevenire la violenza, tutelare le vittime e punire in maniera giusta i trasgressori. Il volere di Erdogan e dei suoi sarebbe quello di far uscire la Turchia dal protocollo altrimenti detto Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica. Nei giorni scorsi, infatti, sono aumentate le pressioni da parte dei gruppi islamici ultraconservatori, chiedendo che la Turchia faccia un passo indietro sull’argomento.

L’associazione della figlia di Erdogan è stata anche accusata di presunte minacce contro la famiglia tradizionale turca, respingendole con forza: “Dire che questa convenzione determina una legittimazione degli orientamenti omosessuali mostra per lo meno una malafede” si legge in una nota dell’associazione femminista Kadem. Secondo quanto riferisce la piattaforma “Fermiamo i femminicidi”, in Turchia nel 2019 le violenze sulle donne sono state 474.

Leggi anche: Istanbul, la basilica di Santa Sofia da oggi è una moschea: troppi fedeli, bloccati gli accessi

Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, forte terremoto a Creta: almeno un morto e nove feriti
Esteri / Svizzera, vincono i sì al referendum sui matrimoni gay: favorevoli quasi due terzi degli elettori
Esteri / A San Marino l’aborto è diventato legale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, forte terremoto a Creta: almeno un morto e nove feriti
Esteri / Svizzera, vincono i sì al referendum sui matrimoni gay: favorevoli quasi due terzi degli elettori
Esteri / A San Marino l’aborto è diventato legale
Esteri / Elezioni Germania, crolla la Cdu. Spd avanti: per governare serve l'accordo con Verdi e Liberali
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”