Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’Fbi ha riaperto le indagini sulle email private di Hillary Clinton

Immagine di copertina

I messaggi sono stati scoperti nell'ambito di un'indagine nei confronti di Anthony Weiner, ex marito di una stretta collaboratrice di Clinton, Huma Abedin ed ex deputato

Hillary Clinton ha chiesto all’FBI di spiegare quanto prima il motivo per cui sta conducendo una nuova indagine nel suo uso di e-mail private. “I cittadini americani meritano di ottenere immediatamente una conoscenza piena e completa dei fatti”, ha detto.

L’Fbi infatti ha detto di aver scoperto nuove email legate al suo uso di un server privato quando Clinton era segretario di Stato.

Il rivale repubblicano Donald Trump ha detto che questa storia, annunciata 11 giorni prima delle elezioni, è stata il “più grande scandalo politico dopo il Watergate”.

Gli ultimi messaggi di posta elettronica sono stati scoperti nell’ambito di un’indagine separata nei confronti di Anthony Weiner, ex marito di una stretta collaboratrice di Clinton, Huma Abedin ed ex deputato.

L’indagine sta cercando di stabilire se l’uomo abbia o meno inviato e-mail dal contenuto sessualmente esplicito a una ragazzina di 15 anni della North Carolina. 

La scoperta di nuovi messaggi di posta elettronica è stata rivelata dal direttore dell’Fbi, James Comey, in una lettera al Congresso del 28 ottobre.

Comey ha riferito che l’Fbi avrebbe indagato per accertarsi se i messaggi di Clinton inviati da un indirizzo privato all’ex deputato contenessero o meno informazioni classificate.

La candidata democratica si è detta “fiduciosa” del fatto che la nuova inchiesta non cambierà il verdetto del mese di luglio, quando l’Fbi decise che Clinton non sarebbe stata perseguita per il suo utilizzo di un server di posta elettronica privata.

“L’Fbi non avrebbe mai riaperto questo caso in questo momento a meno che non si trattasse di un reato tra i più eclatanti”, ha detto Trump durante un comizio. 

“La più grande preoccupazione di Hillary Clinton non sarà la possibilità molto remota di future accuse penali, ma la possibilità molto più probabile che un po’ troppi elettori in stati chiave potranno avere ripensamenti su di lei”, dice la Cnn.

Nel mese di luglio, Comey aveva detto che il comportamento di Clinton durante il suo mandato di segretario di Stato, gestendo informazioni sensibili usando server privati, era stato “estremamente negligente”, ma l’aveva scagionata da ogni accusa penale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La Nato avverte Mosca: “Se Putin usa armi nucleari, conseguenze serie”
Esteri / Brasile al voto, resa dei conti tra Lula e Bolsonaro: l’ex sindacalista punta alla vittoria al primo turno
Esteri / Nato in allerta: Mosca pronta a testare il super-siluro che può provocare uno tsunami radioattivo
Ti potrebbe interessare
Esteri / La Nato avverte Mosca: “Se Putin usa armi nucleari, conseguenze serie”
Esteri / Brasile al voto, resa dei conti tra Lula e Bolsonaro: l’ex sindacalista punta alla vittoria al primo turno
Esteri / Nato in allerta: Mosca pronta a testare il super-siluro che può provocare uno tsunami radioattivo
Esteri / Papa Francesco a Putin: “Fermati, ti supplico. Fallo per amore del tuo popolo”
Esteri / Ucraina, strage di civili a Kharkiv: morti 13 bambini mentre tentavano la fuga con le famiglie
Esteri / Indonesia, scontri dopo una partita di calcio: almeno 180 morti
Esteri / Donbass, schiaffo di Kiev a un giorno dall’annessione: Mosca ammette il ritiro da Lyman
Esteri / Nord Stream: “Esplosi 500 chili di tritolo. Bombe piazzate da robot di manutenzione”
Esteri / Russia, il rapper Walkie si toglie la vita per non andare in guerra
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa