Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Epidemia di morbillo in Congo: 4 mila morti, il 90% sono bambini sotto i 5 anni

Immagine di copertina
Credits: AFP

L'Unicef ha vaccinato migliaia di bambini contro il virus e ha distribuito farmaci negli ospedali per arginare il fenomeno, ma il numero delle vittime del 2019 è triplicato rispetto allo scorso anno

Epidemia di morbillo in Congo: 4 mila morti, il 90% sono bambini sotto i 5 anni

Dal gennaio scorso un’epidemia di morbillo ha ucciso in Congo 4096 persone e secondo i dati di Unicef il 90% dei morti sono bambini sotto ai 5 anni. “È la più grande epidemia al mondo di morbillo”, afferma il Fondo delle Nazioni unite per l’infanzia.

L’Unicef ha vaccinato migliaia di bambini contro il virus e ha distribuito farmaci negli ospedali per arginare il fenomeno, ma il numero delle vittime del 2019 è cresciuto esponenzialmente rispetto allo scorso anno.

Le persone colpite dal virus sono oltre 200mila, il triplo rispetto al 2018. Il 74% dei contagiati sono bambini. Il rappresentante dell’Unicef in Congo Edouard Beigbeder ha dichiarato che l’organizzazione “sta accelerando le vaccinazioni dei bambini contro il morbillo e allo stesso tempo sta fornendo alle cliniche medicine che possano trattare i sintomi e migliorare le probabilità di sopravvivenza per tutti quelli già colpiti dalla malattia”. “Stiamo combattendo l’epidemia di morbillo su due fronti: prevenendo i contagi e prevenendo le morti”, ha aggiunto.

Saranno circa 1.111 i kit medici che nelle prossime due settimane saranno distribuiti nelle zone dove si è riscontrato il rischio maggiore di contagio.

“Stiamo affrontando questa situazione allarmante perché milioni di bambini congolesi non hanno ricevuto le vaccinazioni di routine e non hanno accesso alle cure mediche di cui hanno bisogno quando si ammalano. Inoltre, un sistema sanitario debole, l’insicurezza, la diffidenza delle comunità verso i vaccini e gli operatori che li somministrano e le difficoltà a livello logistico hanno contribuito a creare un elevato numero di bambini non vaccinati e a rischio di contrarre la malattia”, ha spiegato ancora Beigbeder.

Il Governo ha programmato a partire dal 22 ottobre una nuova campagna vaccinale sostenuta anche dall’Unicef per salvare dall’epidemia tutti i bambini tra i 6 mesi e i 5 anni.

In Congo si sta diffondendo un’epidemia di morbillo. MSF: “Serve una mobilitazione di massa”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il processo del secolo negli Usa: lo Stato contro Google
Esteri / Giorgia l’indiana: addio alla Via della Seta per quella del Cotone. Ma per l’Italia può essere un boomerang
Esteri / Perché la Polonia non fornirà più armi all’Ucraina
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il processo del secolo negli Usa: lo Stato contro Google
Esteri / Giorgia l’indiana: addio alla Via della Seta per quella del Cotone. Ma per l’Italia può essere un boomerang
Esteri / Perché la Polonia non fornirà più armi all’Ucraina
Esteri / Terremoto Marocco, stanziati 12 miliardi di dollari
Esteri / Meloni all’Onu: “Guerra globale agli scafisti. Le Nazioni Unite rifiutino ogni ipocrisia”
Esteri / Venezuela, bambino disabile rinchiuso in una gabbia per anni senza cibo: mamma e zie arrestate
Esteri / Emissioni elettromagnetiche: la Francia ritira dal mercato l’iPhone12
Esteri / Francia, i genitori di una 15enne suicida denunciano l’algoritmo di TikTok
Esteri / “Noi, giovani dissidenti in fuga dall’Iran: la polizia spara contro chi protesta”
Esteri / Taiwan: “28 aerei da guerra cinesi intorno all’isola”