Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

“Sono un suicida”: EasyJet vieta a un suo pilota di volare

Immagine di copertina
La compagnia aerea allontana un pilota

EasyJet vieta a un suo pilota depresso di volare

La nota compagnia aerea lowcost EasyJet vieta a uno dei suoi piloti probabilmente depresso di volare al comando di uno dei suoi aerei. Alla base della scelta della compagnia svizzera ci sarebbe il fatto che un pilota protagonista della vicenda, avrebbe rivelato ad alcuni suoi amici la volontà di suicidarsi.

“Probabilmente mi ucciderò”, avrebbe scritto il giovane pilota in una chat tra amici. E nella stessa conversazione si leggerebbe ancora: “Ho pensato di incontrare persone, fare amicizia con i colleghi… la mia vita è finita da quando sono nato”.

La compagnia lowcost svizzera, una volta venuta a conoscenza delle parole pronunciate dal suo pilota, ha dichiarato di non poter fare altro. Fonti vicine a EasyJet hanno riferito di “non avere altra scelta”.

Il pilota, però, non è stato licenziato dalla compagnia. EasyJet, infatti, ha chiesto al suo dipendente di sottoporsi a una serie di test per valutare la sua salute mentale. Solo al termine della valutazione – che orientativamente dovrebbe durare diverse settimane – appurata la sanità mentale del dipendente di EasyJet, il pilota potrà tornare a volare.

Secondo i media, il pilota avrebbe risposto ai suoi superiori, affermando di non avere alcuna intenzione di suicidarsi. Una fonte vicina alla compagnia lowcost svizzera ha affermato, però, che la questione è troppo delicata: “Non possiamo correre rischi con i nostri piloti. Chiunque condivida pensieri suicidi in privato merita aiuto e deve essere sottoposto a una valutazione”.

“Non possono semplicemente dire che stanno bene. C’è troppo in ballo”, spiegano da EasyJet. Anche perché fa ancora male il ricordo della tragedia del marzo del 2015, quando Andreas Lubitz, un pilota di 27 anni, depresso, ha fatto schiantare il volo 9524 della Germanwings sulle Alpi francesi.

Da EasyJet fanno sapere che al pilota è stato vietato volare da qualche giorno, mentre gli è stato offerto supporto.

Un portavoce di EasyJet ha dichiarato: “Possiamo confermare che il pilota è stato fermato un numero di giorni fa, in linea con le nostre procedure, mentre investighiamo. Nel frattempo abbiamo offerto supporto”.

EasyJet lancia nuove rotte dall’Italia. Destinazione Giordania, Egitto e Marocco
Ti potrebbe interessare
Esteri / Processo a Patrick Zaki, oggi la nuova udienza: rischia fino a 12 anni di carcere
Esteri / La foto di famiglia del deputato Usa tra albero di Natale e armi. È polemica
Esteri / Francia, scontri al primo comizio di Zemmour: il candidato di estrema destra afferrato al collo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Processo a Patrick Zaki, oggi la nuova udienza: rischia fino a 12 anni di carcere
Esteri / La foto di famiglia del deputato Usa tra albero di Natale e armi. È polemica
Esteri / Francia, scontri al primo comizio di Zemmour: il candidato di estrema destra afferrato al collo
Esteri / “La vaccinazione può proteggere da questo”, ospedale tedesco mostra tutti farmaci usati contro il Covid in terapia intensiva
Cronaca / Aung San Suu Kyi condannata a quattro anni di carcere
Esteri / Papa Francesco a Lesbo tra i richiedenti asilo: “Fermiamo questo naufragio di civiltà”
Esteri / Orrore in Germania, cinque morti in una casa: tre sono bambini
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore