Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Una lista di 22mila jihadisti dell’Isis è stata rubata e consegnata ai media da un ex-combattente

Immagine di copertina

Secondo le autorità tedesche che li hanno acquisiti, i documenti sarebbero autentici e potranno essere utili nella lotta al terrorismo

Media britannici e tedeschi sono venuti in possesso di alcuni documenti che dentificano 22mila sostenitori del sedicente Stato Islamico provenienti da oltre 50 paesi, trafugati da un ex membro “pentito” del gruppo. 

L’uomo ha detto di aver informato le autorità circa i documenti, che si trovavano su una memory card rubata al capo della forza di sicurezza interna dello Stato Islamico. Il “pentito” era stato membro del gruppo ribelle Free Syrian Army prima di arruolarsi nell’Isis.  

L’ex jihadista si faceva chiamare Abu Hamed e avrebbe consegnato la memory card durante un incontro in una località segreta al confine tra la Siria e la Turchia.

I documenti appaiono come una sorta di moduli di iscrizione con 23 domande e contengono i nomi delle reclute dello stato islamico e dei loro parenti, numeri di telefono e altri dettagli, come le loro capacità personali. 

Sky News ha riferito che alcuni dei nomi erano già noti, ma i documenti potrebbero aiutare a identificare alcuni estremisti ancora sconosciuti alle autorità dei rispettivi paesi.

I documenti sono stati acquisiti dall’intelligence tedesca per vagliarne l’autenticità. Il ministro dell’Interno tedesco Thomas de Maizière ha confermato che i documenti sono veri e potranno essere utili a identificare e arrestare i combattenti dell’Isis che tenteranno di rientrare dalla Siria e dall’Iraq.

Ti potrebbe interessare
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown
Esteri / Iran, ragazzo di 20 anni decapitato dai suoi familiari perché gay
Esteri / L’uomo con 151 figli e 16 mogli: “Il mio lavoro è soddisfarle sessualmente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown
Esteri / Iran, ragazzo di 20 anni decapitato dai suoi familiari perché gay
Esteri / L’uomo con 151 figli e 16 mogli: “Il mio lavoro è soddisfarle sessualmente”
Esteri / L’ex miss Myanmar si unisce alla lotta contro la dittatura militare: “Combatto per il mio Paese”
Esteri / David Grossman: “Il dialogo è fallito, la violenza fra arabi ed ebrei spezza il sogno della coesistenza”
Esteri / Trascinato dall’auto e lasciato agonizzante a terra: il “linciaggio” di un uomo accusato di essere palestinese
Esteri / Regno Unito, bambino di 9 anni colpito da un fulmine muore in campo
Esteri / L'indifferenza dell'Europa, le follie di Trump: ecco le vere colpe nel dramma di Gaza e del Mediterraneo (di Alberto Negri)
Esteri / Gaza-Israele: 90 vittime e 487 feriti. Biden difende gli israeliani
Esteri / Com'è iniziato il peggior conflitto degli ultimi anni tra Israele e Gaza