Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Disastro ambientale in Russia: tonnellate di gasolio di una centrale si riversano nel fiume in Siberia

Immagine di copertina
@siberian_times

Secondo l'esperto del Wwf, Aleksei Knizhnikov, l'incidente nel fiume Ambarnaya sarebbe il secondo più grave nella storia della Russia moderna in termini di volume di sostanze tossiche

La perdita di gasolio in una centrale in Siberia

Disastro ambientale in Russia. Lo scorso 29 maggio, nei pressi della città di Norilsk, nella regione del Krasnojarsk della Siberia settentrionale, si è verificato un drammatico incidente: una cisterna della centrale del gruppo produttore di metalli Norilsk Nickel è collassata e ha perso circa 20mila tonnellate di gasolio che si sono riversate nel fiume Ambarnaya, colorandolo di rosso. Fiume che rifornisce di acqua potabile la città di Norilsk. La fuoriuscita di combustibile diesel e di lubrificanti avrebbe contaminato un’area di circa 350 chilometri quadrati. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato lo stato d’emergenza.

Il colosso dei metalli Norilsk Nickel è stato criticato dal capo del Cremlino per aver cercato di nascondere la vicenda. Secondo le prime ricostruzioni, a provocare il collasso della cisterna sarebbe stato il cedimento dei pilastri che la sostenevano. L’intero sito è stata realizzato sul permafrost (terreno tipico delle regioni dell’estremo Nordeuropa, della Siberia e dell’America settentrionale dove il suolo è perennemente ghiacciato, ndr) che, a causa dell’aumento delle temperature, si sarebbe sciolto.

Credit: EPA/Marine Rescue Service press service

Secondo la responsabile dell’agenzia per la tutela dell’ambiente russa, Svetlana Radionova, la concentrazione di combustile inquinante nel fiume sarebbe decine di migliaia di volte superiore a quella consentito. Nella videoconferenza che Putin ha tenuto con il capo della NTEK, la sussidiaria della Norilsk Nickel, ieri, mercoledì 3 giugno, il capo del Cremlino si è infuriato per il ritardo con cui è stato lanciato l’allarme del disastro ambientale.  “Perché le agenzie governative ne sono venute a conoscenza solamente due giorni dopo?”, ha chiesto Putin. “Dobbiamo venire a sapere di situazioni di emergenza tramite i social network?”, ha aggiunto. Il ministro per le Emergenze, Evgeni Zinitchev, ha annunciato l’apertura di un’inchiesta e fa sapere che un impiegato della centrale è stato già arrestato.

Secondo l’esperto del Wwf, Aleksei Knizhnikov, l’incidente nel fiume Ambarnaya sarebbe il secondo più grave nella storia della Russia moderna in termini di volume di sostanze tossiche fuoriuscite. Il più grave in assoluto avvenne nel 1994: la fuoriuscita di greggio nella regione di Komi.

Leggi anche: Lʼacqua radioattiva di Fukushima sarà sversata nel Pacifico: si teme disastro ambientale

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana