Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il capo dell’esercito francese si è dimesso in polemica con il presidente Macron

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Il generale Pierre de Villiers aveva criticato le proposte di tagli alla difesa annunciate dal governo del primo ministro Edouard Philippe

Il capo delle forze armate francesi, il generale Pierre de Villiers ha rassegnato le proprie dimissioni in polemica con il presidente Emmanuel Macron sui tagli proposti al bilancio della difesa.

“Nelle circostanze attuali, non sono più in grado di assicurare la sostenibilità del modello di esercito al quale credo per garantire la protezione della Francia e dei francesi, oggi e domani”, ha dichiarato de Villiers. Il presidente ha accettato le dimissioni del generale.

Negli scorsi giorni il primo ministro francese, il repubblicano Edouard Philippe aveva proposto risparmi nel settore della difesa per 850 milioni di euro per rispettare l’obiettivo di tagliare 4,5 miliardi di euro al fine di riportare il deficit pubblico francese al 3 per cento del Pil.

Se qualcosa oppone il capo di stato maggiore al presidente, il capo di stato maggiore se ne va, aveva dichiarato il presidente Macron nel corso di un’intervista al quotidiano francese Le Journal du Dimanche.

Nonostante i tagli annunciati dal primo ministro Philippe, il presidente francese ha affermato di voler aumentare le spese militari nel 2018 di un miliardo e mezzo di euro a 34,2 miliardi.

La nuova amministrazione si è inoltre impegnata a portare il bilancio della difesa dall’1,77 per cento al 2 per cento del Pil entro il 2025. Un tale aumento senza precedenti in Francia, pari al 20 per cento dell’attuale budget a disposizione delle forze di sicurezza di Parigi, per un ammontare di 50 miliardi di euro, significherebbe ulteriori spese per 2 miliardi di euro all’anno.

Il presidente Macron ha nominato il generale François Lecointre al posto del dimissionario de Villiers. Il nuovo capo dell’esercito francese, proveniente dalla fanteria di marina, ha già servito il suo paese in Ruanda, in Bosnia e in Mali.

– LEGGI ANCHEUn uomo è stato arrestato a Parigi perché voleva assassinare Macron

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Esteri / Il business militare di Amazon con Israele rischia di reprimere i palestinesi: vi sveliamo come
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa