Cuba ha firmato un accordo con Google per velocizzare la connessione a internet

Al momento l’accesso alla rete su tutta l'isola caraibica è scarso, molto lento e costoso.

Di TPI
Pubblicato il 13 Dic. 2016 alle 13:16 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 12:39
0
Immagine di copertina

L’azienda di telecomunicazioni statale cubana Etecsa ha firmato un accordo commerciale con Google per velocizzare e migliorare l’accesso a internet. Il colosso americano installerà sull’isola server per potenziare la velocità delle connessioni, in particolare per i servizi di Google,u tra cui Gmail e YouTube. 

L’accordo tra Etecsa e Google è stato raggiunto nelle ultime settimane della presidenza Obama, che ha lavorato per normalizzare le relazioni diplomatiche tra le due nazioni, nemiche dai tempi della guerra fredda.

Non è chiaro se il successore alla Casa Bianca Donald Trump modificherà la politica degli Stati Uniti nei confronti dell’isola caraibica; a oggi le sue dichiarazioni sono state contrastanti.

Trump in campagna elettorale ha promesso di rivedere alcune concessioni fatte a Cuba da Obama, a meno che il regime non conceda maggiori libertà ai cittadini, un’ipotesi considerata impossibile. Inoltre si è detto contrario alla soppressione dell’embargo commerciale e finanziario imposto all’isola dal 1962.

Sebbene l’accordo commerciale per la connessione è percepito dai cittadini cubani come un miglioramento, nel concreto l’accessibilità sull’isola caraibica – tra le più scarse al mondo – cambierà marginalmente. La maggior parte dei cubani non può connettersi dalle proprie abitazioni e deve affidarsi a costosi internet point.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.