Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Coronavirus, morto infermiere di Medici Senza Frontiere in Nigeria

Immagine di copertina

Coronavirus, morto infermiere di Msf in Nigeria

Un infermiere nigeriano di Medici Senza Frontiere (Msf) è morto nel nord-est della Nigeria dopo aver contratto il Coronavirus: è il primo caso in quest’area del Paese già devastata da anni di conflitto con Boko Haram. Lo staff della Ong medico umanitaria ha fatto sapere che il decesso è avvenuto il 18 aprile scorso nella città di Maiduguri. “Msf si rammarica nel confermare che uno dei membri dello staff è morto il 18 aprile a Maiduguri”, si legge nella nota inviata dallo staff di Msf a TPI su nostra richiesta. “I test effettuati dopo la morte hanno indicato la positività del paziente al Covid-19. Per motivi di riservatezza, non possiamo rivelare la sua identità. Msf è profondamente rattristata da questa tragedia ed esprime la sua più profonda vicinanza alla famiglia. Msf sta attualmente supportando il Ministero della Salute locale nel tracciamento dei contatti. I progetti continueranno ad operare per fornire cure essenziali alle comunità in Nigeria. In tutti i nostri progetti, per proteggere personale e pazienti, le equipe hanno rinforzato le misure di prevenzione delle infezioni, i servizi igienici e l’allestimento di spazi di isolamento”, dichiara ancora lo staff di Msf sulla morte dell’infermiere in Nigeria.

Edward Kallon, coordinatore umanitario delle Nazioni Unite per la Nigeria ha affermato che l’operatore medico non aveva affrontato viaggi al di fuori dello stato nord orientale del Borno. Intanto, gli operatori sanitari e le autorità locali hanno messo in guardia sul rischio che il virus possa diffondersi tra i due milioni di rifugiati della regione del Lago Ciad: in questa zona della Nigeria oltre sette milioni di persone dipendono dagli aiuti umanitari e il sistema sanitario è al collasso, dopo oltre 10 anni di atti terroristici perpetrati dai militanti di Boko Haram, che tengono l’area sotto scacco. Secondo i dati del governo, oltre 30mila persone sarebbero morte negli attacchi del gruppo terroristico. Con oltre 200 milioni di abitanti, la Nigeria è il Paese più popoloso dell’Africa e, dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, ha registrato 627 casi di Covid-19 e 21 morti. Le misure di contenimento sono state imposte in un primo momento solo nella capitale, Lagos, e in un altro dei più importanti centri economici, Abuja. Domenica 12 aprile le autorità hanno esteso il lockdown – iniziato il 30 marzo per una durata iniziale di 14 giorni – di altre due settimane, e anche ad altre aree del Paese.

Leggi anche:

1. L’Africa si prepara al Coronavirus: può avere effetti devastanti 2. Nigeria, forze di sicurezza accusate di aver ucciso 18 persone nell’applicazione delle misure contro il Coronavirus 3. “Non siamo supereroi, anche noi abbiamo paura”: parla l’infettivologa di Msf impegnata nella lotta al Covid in Italia 4.  Le Ong in prima linea contro il Coronavirus smontano anni di becera propaganda

TUTTE ULTIME LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Tonga, un uomo è sopravvissuto 27 ore in mare dopo lo tsunami
Esteri / Olanda: “Pronti a fornire supporto militare all’Ucraina”
Esteri / L’Ue ristabilisce una “presenza minima” in Afghanistan: “Ma non riconosciamo i talebani”
Esteri / L’Ucraina accusa la Russia: “Ha aumentato le forniture militari a separatisti”
Esteri / L’Austria approva l’obbligo vaccinale: è il primo Paese in Europa
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora