Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Colpita Idlib, la roccaforte dei ribelli siriani

Immagine di copertina

Nell'attacco sono morti almeno 43 civili. Secondo alcuni testimoni, gli attacchi sarebbero stati condotti da velivoli russi

Alcuni raid aerei – la cui nazionalità non è ancora stata confermata – hanno colpito domenica 20 dicembre la città siriana di Idlib, roccaforte dei ribelli nel nordovest del paese, provocando la morte di almeno 73 persone.

Altri 30 corpi sono stati recuperati e sono in attesa di identificazione, mentre i feriti ammontano a più di 150.

I soccorritori hanno dichiarato all’agenzia internazionale Reuters che resterebbero ancora decine di dispersi, che con tutta probabilità si trovano sotto le macerie degli edifici crollati.

I residenti hanno affermato che almeno sei raid aerei avrebbero colpito il mercato cittadino, gremito di gente, alcuni edifici governativi e diverse aree residenziali.

In alcuni filmati caricati su Youtube si possono osservare scene strazianti di soccorso ai feriti, incastrati tra i calcinacci dei palazzi crollati negli attacchi. Un filmato mostra i morti non ancora recuperati dalle macerie e le immagini di un neonato che, secondo i testimoni, sarebbe nato nel momento dei raid e sarebbe rimasto ucciso immediatamente.

Alcuni tra i cittadini di Idlib intervistati hanno riferito di aver riconosciuto come russi i velivoli che hanno condotto gli attacchi aerei. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza