Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Niger alcuni soldati hanno ucciso per errore 14 civili

Immagine di copertina

Il 5 luglio, 14 persone disarmate sono state uccise in Niger durante alcune operazioni delle forze di sicurezza nel sud est del paese: gli agenti le avevano scambiate per miliziani di Boko Haram. A riferirlo è stata l’agenzia di stampa Reuters, citando una fonte ufficiale dell’esercito del paese africano.

Secondo Yahaya Godi, segretario generale della regione di Diffa, i soldati stavano pattugliando una zona vietata ai civili intorno al villaggio di Abadam vicino al Lago Ciad quando hanno aperto il fuoco contro quelli che poi si è scoperto essere degli allevatori locali.

“14 persone sono morte ma il villaggio di Abadam è una zona proibita da tempo”, ha dichiarato Godi. “Ogni individuo avvistato nell’area è considerato un appartenente a Boko Haram”.

Due dei morti provenivano dal Niger e il resto dalla vicina Nigeria dove Boko Haram ha la sua base e da dove il gruppo jihadista è solito attaccare i paesi vicini.

L’incidente si è verificato tre giorni dopo che sospetti militanti di Boko Haram hanno ucciso nove persone e sequestrato decine di donne nel sud del paese. Quell’attacco ha sollevato la preoccupazione circa l’incapacità del Niger di fermare il gruppo islamista e di avere il pieno controllo del proprio confine meridionale con la Nigeria.

– LEGGI ANCHEQuasi 40 donne sono state rapite da Boko Haram in Niger

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin