Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:43
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il liberale Moon Jae-in è il nuovo presidente della Corea del Sud

Immagine di copertina

I primi exit poll segnano la vittoria di Moon con il 41,4 per cento dei voti davanti al conservatore Hong Joon-pyo fermo al 23,3 per cento

Secondo i primi exit poll diffusi dall’agenzia Yonhap, il politico democratico e liberale Moon Jae-in ha vinto le elezioni presidenziali in Corea del Sud martedì 9 maggio 2017. Moon era il favorito e la sua vittoria pone fine a quasi un decennio di governo dei conservatori, portando probabilmente a un approccio più conciliante con la Corea del Nord.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Moon ha sconfitto il candidato conservatore Hong Joon-pyo con il 41,4 per cento dei voti contro il 23,3 per cento, secondo gli exit poll dei tre principali network tv sudcoreani, Mbc, Kbs e Sbs. Hong è membro del Liberty Korea Party, la parte più consistente del partito dell’ex presidente deposta Park Geun-hye, colpito da scissione e cambio di nome.

Moon Jae-in ha deciso di tenere un discorso nel suo quartier generale a Seoul: “Questa vittoria è frutto del disperato desiderio della gente di un cambiamento di governo. Faremo tutto il possibile per aiutare a realizzare questa aspirazione e credo che questa sia stata la spinta primaria della nostra vittoria”, ha commentato.

Al terzo posto Ahn Cheol-soo, il leader centrista del People’s Party, fermatosi al 21,8 per cento. Moon ha 64 anni ed è un ex avvocato dei diritti umani.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Ti potrebbe interessare
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”