Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Camminare sulle acque

Due escursionisti si sono filmati mentre attraversavano a piedi la superficie di un lago sugli Alti Tatra in Slovacchia. Lo strato di ghiaccio è completamente trasparente

Di Fernanda Pesce Blazquez
Pubblicato il 30 Mag. 2015 alle 10:35 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 17:02
0
Immagine di copertina

Non si tratta di un miracolo. Nel seguente video due escursionisti hanno attraversato a piedi un lago sulle montagne degli Alti Tatra in Slovacchia, ma la superficie ghiacciata era talmente trasparente che sembra stiano letteralmente camminando sulle acque.

Un utente Youtube si è posto diverse domande riguardo la veridicità del video, dichiarando che se il fenomeno fosse stato reale lo avrebbero ripreso più a lungo. Alcuni scienziati sono accorsi in difesa dei due escursionisti, tra cui la meteorologa Meghan Mussoline.

Mussoline ha spiegato, sul sito Accuweather, che il ghiaccio vitreo è due volte più resistente rispetto al ghiaccio bianco, perché più denso, secondo il Dipartimento di Risorse Naturali del Minnesota. Il ghiaccio appare invece bianco quando all’interno della superficie sono presenti bolle d’aria dovute al disgelo e al successivo processo di ricongelamento. Il ghiaccio sulle montagne slovacche era invece chiaro e quindi sufficientemente spesso da permettere alle persone di camminarvi sopra.

Sul blog io9 sono state pubblicate ulteriori chiarimenti da parte di Matti Lepparänta, un geofisico dell’Università di Helsinki. Secondo lo studioso finlandese, il ghiaccio può assumere tali livelli di trasparenza quando il congelamento è avvenuto nelle condizioni più favorevoli, ovvero quando all’interno del liquido non sono presenti particelle di gas o altre impurità quali sedimenti, materia organica o inorganica. 

Le particelle di gas all’interno del ghiaccio irradiano luce e questo diminuirebbe la trasparenza della superficie. In un lago d’acqua torbida non sarebbe quindi possibile ammirare questo fenomeno naturale. L’aria fredda che caratterizza la regione montagnosa a partire dal mese di novembre aiuterebbe inoltre a mantenere lo strato perennemente ghiacciato, evitando lo scioglimento e preservando la trasparenza delle acque del lago. 

Il video

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.