Almeno 13 persone sono morte a causa di frane e inondazioni in California

Di Laura Melissari
Pubblicato il 10 Gen. 2018 alle 12:37 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:25
0
Immagine di copertina
Credit: Ronen Tivony/NurPhoto/Afp

In California più di 300 persone sono rimaste intrappolate a causa di frane e inondazioni. Tredici persone sono morte. La polizia ha descritto la scena come “un campo di battaglia della prima guerra mondiale”.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’area interessata è quella di Santa Barbara, dove sono giunti centinaia di soccorritori. Si prevede che il bilancio delle vittime possa aumentare.

Più di 50 persone sono già state tratte in salvo. Diverse strade sono chiuse, inclusa la principale autostrada della zona.

Le frane si sono verificate in seguito alle prime piogge dell’anno, e la situazione è stata resa più grave dal fatto che il terreno era stato bruciato dopo i disastrosi incendi delle settimane scorse.

Dopo gli incendi infatti, la vegetazione bruciata e il terreno carbonizzato creano uno strato idrorepellente che blocca l’assorbimento di acqua, provocando così le inondazioni.

Insieme alla perdita di vegetazione, questo comporta un aumento del rischio di frane e alluvioni.

L’Agenzia federale di gestione delle emergenze (FEMA) afferma che il rischio di alluvioni rimane “significativamente più alto” fino a cinque anni dopo un incendio di vaste dimensioni.

“Le aree bruciate recenti saranno particolarmente vulnerabili laddove sono possibili pericolosi flussi di fango e detriti”, ha dichiarato il National Weather Service.

Migliaia di persone hanno dovuto lasciare le loro case, molti per la seconda volta in due mesi.

Coloro che sono rimasti nella zona sono stati avvisati di far bollire l’acqua del rubinetto prima di berla.

Massi delle dimensioni di piccole auto sono rotolati giù dalle colline, bloccando le strade.

Si è trattato di mesi particolarmente difficili per la California, durante i quali sono stati spesi 306 miliardi di dollari per far fronte alle calamità naturali.

Il 2017 è stato il terzo anno più caldo mai registrato, secondo quanto riferisce l’US National Oceanic and Atmospheric Administration.

La California ha subito una grave siccità in cinque anni degli ultimi sei.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.