Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Brexit, il Consiglio europeo: “Il Regno Unito avrà tempo fino al 12 aprile per decidere cosa fare”. Tutti gli scenari possibili

Immagine di copertina
Credit: Emmanuel DUNAND / AFP

Il Consiglio europeo, dopo il lunghissimo vertice iniziato a Bruxelles nel pomeriggio del 21 marzo, ha dato una risposta a Theresa May, sulla proroga della Brexit.

La richiesta della premier britannica prevedeva un rinvio fino al 30 giugno, ma i leader dei 27 stati membri hanno giudicato inaccettabile la richiesta, che avrebbe tenuto in gran confusione l’Ue nel periodo delle elezioni europee.

D’altra parte, l’Ue voleva scongiurare il pericolo di un’uscita il 29 marzo senza un accordo, dal momento che il parlamento britannico ha bocciato i 2 accordi negoziati dalla premier May sia a gennaio che a marzo.

La soluzione è stata trovata dai 27 nella tarda serata. La settimana prossima il parlamento britannico voterà di nuovo l’accordo di Theresa May: se la premier riuscirà a convincere in extremis i deputati che il suo accordo è meglio del caos, allora l’Ue concederà una proroga “tecnica” fino al 22 maggio.

In caso di terza bocciatura però – e secondo gli analisti è questo lo scenario più probabile – la May avrà tempo fino al 12 aprile per decidere cosa fare. La data è stata scelta perché è quella in cui inizia l’organizzazione delle elezioni europee negli stati membri. Entro quella data è necessario che si sappia con certezza se il Regno Unito parteciperà o meno alle elezioni.

Entro il 12 aprile si saprà dunque se il Regno Unito uscirà dalla Ue senza accordo, o se sarà necessario un rinvio lungo, che può andare dai 9 ai 15 mesi.

In questo ultimo caso, secondo i leader Ue, May dovrà farsi da parte e dovranno essere convocate nuove elezioni per cambiare lo scenario politico interno che porterà a una nuova negoziazione di accordo. In caso di rinvio lungo il Regno Unito dovrà necessariamente prendere parte alle elezioni per il parlamento europeo.

“May ha accettato la proposta di proroga. Fino al 12 aprile Londra avrà ancora la possibilità di un accordo, di una Brexit senza intesa, di una lunga estensione o di revocare l’uscita”, ha detto Donald Tusk.

Theresa May intanto ha ribadito: “Farò ogni sforzo per assicurare un’uscita con un accordo”.

I giochi sono ancora aperti. Ma se c’è qualcosa su cui molti scommettono è questo scenario: si andrà a nuove elezioni dopo la proroga lunga e alla fine i britannici resteranno nell’Unione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"