Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Cosa succede se esplode l’atomica? “Immaginate per un momento che accada l’inimmaginabile” | VIDEO

Immagine di copertina

Il Norwegian Nobel Institute ha diffuso un video in cui mostra quello che accadrebbe in seguito all’esplosione di una bomba atomica in una città. Nella simulazione viene ipotizzata un’esplosione in un centro abitato da 4 milioni di persone, che provocherebbe la morte istantanea di almeno 120 mila persone nel raggio di due chilometri. Oltre questa misura secondo gli esperti le previsioni si fanno più complicate, ma complessivamente nel raggio compreso tra i 2 e gli 11 chilometri dal punto in cui viene sganciata la bomba morirebbero circa 500 mila persone, causando ustioni di terzo grado ai sopravvissuti. La contaminazione dell’aria e il rischio di esposizione a particelle radioattive finirebbero poi per uccidere, soprattutto nei primi giorni, fino a 100mila persone anche oltre 11 chilometri dal luogo in cui è caduta la bomba.

Il video si apre con queste parole: “Immaginate per un momento che accada l’inimmaginabile. Dopo l’esplosione una palla di fuoco calda come il sole si espanderebbe con un raggio di 800 metri. Qualsiasi cosa in quest’area verrebbe vaporizzata. Entro un raggio di 2 km, tutti gli edifici verrebbero distrutti”. Le armi nucleari, spiega il Norwegian Nobel Institute, sono l’unica minaccia militare con il potenziale di mettere fine alla civiltà umana. A differenza della Guerra Fredda, l’atomica non è più al centro delle discussioni politiche, portando le nuove generazioni a essere meno consapevoli della minaccia che grava su di loro. Oggi tuttavia, conclude l’istituto, a differenza del secolo scorso le popolazioni sono più istruite per affrontare questi eventi.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Russia non vuole veri colloqui di pace". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Russia non vuole veri colloqui di pace". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Lavrov, il piano di pace italiano "non è serio". L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”