Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La reazione degli amici alla nuova protesi alla gamba di una bambina

Immagine di copertina

Anu aveva subito l'amputazione della gamba destra e per anni è stata costretta a portare una protesi che non le permetteva di correre. Ora ne ha ricevuto una nuova

Anu è una bambina di sette anni che vive con la sua famiglia a Birmingham, nel Regno Unito. Frequenta la scuola elementare e di recente è diventata una star fra i suoi compagni di classe, non solo per il suo carattere solare ma soprattutto per il modo di vivere e affrontare la disabilità, che l’ha colpita fin dalla nascita. A causa di una malattia, la bambina ha infatti subito l’amputazione della gamba destra. 

Per gran parte della sua vita, Anu ha dovuto portare una protesi che non le permetteva di fare attività ludica e sportiva in totale sicurezza. Almeno fino a oggi. Anu ha ricevuto una nuova protesi, grazie alla quale potrà correre e ballare. È stato possibile impiantare la nuova protesi più adatta al movimento grazie a un finanziamento di 1,5 milioni di sterline al sistema sanitario nazionale britannico per la ricerca e la messa a punto di protesi più moderne. 

In un video trasmesso dalla BBC, si vede Anu correre felice, mano nella mano con le sue amiche. Qualche giorno fa la bambina ha infatti fatto rientro a scuola con la nuova protesi, e soprattutto gli adulti temevano che Anu diventasse presto oggetto di scherno e di bullismo da parte dei suoi compagni di scuola. Ma così non è stato, fortunatamente. Al contrario, gli altri bambini l’hanno accolta con baci e abbracci. 

Dopo un primo istante di imbarazzo, Anu e le altre bambine hanno cominciato a correre e ballare nel cortile della scuola. La sua gamba è stata oggetto di curiosità, com’è normale che accada fra i bambini. Alcune amiche hanno chiesto se quella fosse la sua nuova gamba tutta rosa. 

Alla gioia di Anu per la sua nuova gamba con la quale correre e ballare si contrappone la preoccupazione della famiglia per i fondi limitati: il finanziamento del governo si esaurirà nel mese di marzo del 2018, e le protesi come quella impiantata sulla bambina devono essere sostituite ogni due anni, e questo potrebbe essere un problema.

Ma per Anu è iniziata una nuova vita per il momento: può correre, saltare e ballare liberamente grazie al dispositivo sanitario studiato per fare sport e personalizzato. 

(Il video trasmesso dalla BBC che mostra l’accoglienza riservata dai compagni di scuola ad Anu e alla sua nuova protesi) 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI
Esteri / Papa Francesco: “La morte va accolta, non somministrata”
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre