Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Come un’azienda statunitense vuole impedire a Trump di costruire il muro con il Messico

Immagine di copertina
Il prototipo del muro voluto da Trump per separare Messico e Stati Uniti. Credit: AFP PHOTO / FREDERIC J. BROWN

Cards Against Humanity ha acquistato diversi lotti di terreno situati al confine tra Messico e Stati Uniti in modo tale da poter rendere più complicata la costruzione del muro

“Il governo è gestito da un cesso. Non abbiamo scelta … stiamo per salvare l’America cercando di rendere il nostro brand influente nel 2017”. 

Lo scrivono su Twitter i creatori del popolare gioco di carte Cards Against Humanity, ideato da un gruppo di studenti dell’Illinois, negli Stati Uniti, grazie a una raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter.

I proprietari dell’azienda hanno così lanciato una provocazione rivolta al presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che si sostanzia nell’acquisto di alcuni lotti di terreno situati al confine tra Messico e Stati Uniti, che verranno rivenduti a tutti i clienti interessati alla simbolica cifra di 15 dollari.

In questo modo, con il supporto di un team legale, un numero sempre più elevato di appassionati del popolare gioco di carte sarà proprietario di quella parte di confine, rendendo più complicato per Trump costruire il muro per impedire nuovi ingressi dal Messico.

I creatori del gioco hanno anche spiegato che si tratta di una promozione per lanciare la nuova versione del gioco, che è possibile scaricare dalla piattaforma online dell’azienda contribuendo alla causa. 

“Donald Trump è un golem (figura antropomorfa immaginaria della mitologia ebraica e del folclore medievale, ndr) che ha paura dei messicani. Ha talmente paura che vuole costruire un muro da 20 miliardi di dollari che tutti sanno non servirà a  nulla”, scrivono i responsabili dell’azienda sul sito.

“Così abbiamo acquistato un certo numero di terreni liberi al confine e abbiamo stretto un accordo con uno studio legale specializzato in diritti reali per rendere la costruzione del muro quanto più lunga e costosa possibile”.

cads against humanity
Cards against humanity

Sul sito, i creatori hanno anche spiegato in modo più dettagliato il funzionamento di questo diabolico meccanismo: pagando 15 dollari l’utente riceverà “sei sorprese” tramite mail il prossimo mese, tra cui una mappa dell’appezzamento di territorio acquistato, un certificato che lo impegna formalmente a battersi contro la costruzione del muro e alcune carte da gioco.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, i leader: "Da Cina e Russia minacce alla sicurezza". Draghi: "Riaffermare alleanza Usa"
Esteri / Putin: "Navalny? Non abbiamo l'abitudine di assassinare nessuno"
Esteri / Scandalo 1MDB: ex rapper dei Fugees accusato di pressioni per convincere Trump a non indagare
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, i leader: "Da Cina e Russia minacce alla sicurezza". Draghi: "Riaffermare alleanza Usa"
Esteri / Putin: "Navalny? Non abbiamo l'abitudine di assassinare nessuno"
Esteri / Scandalo 1MDB: ex rapper dei Fugees accusato di pressioni per convincere Trump a non indagare
Esteri / Sversamento di idrocarburi a largo della Corsica: “Si rischia il disastro ambientale”
Esteri / Sudan, scarcerato Marco Zennaro: l'imprenditore italiano è ai domiciliari in hotel 
Esteri / Israele chiude la più importante organizzazione sanitaria palestinese. A rischio lotta al Covid
Esteri / Nuovi raid in Siria, bombardato un ospedale ad Afrin: almeno 18 morti
Esteri / La Regina Elisabetta taglia la torta con una spada: il video è esilarante
Esteri / È morto l’uomo con la famiglia più grande al mondo: aveva 38 mogli e 89 figli
Esteri / La variante Delta spaventa il mondo. Contagiosità, efficacia dei vaccini: cosa sappiamo