Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

È stato arrestato a Lipsia il siriano che stava preparando un attentato in Germania

Immagine di copertina

L'8 ottobre la polizia aveva compiuto un blitz nell’appartamento dell’uomo, che era riuscito a fuggire e all’interno erano state trovate tracce di esplosivo

La polizia tedesca ha arrestato a Lipsia nella notte tra domenica e lunedì 10 ottobre il siriano sospettato di preparare un attentato in Germania per conto dell’Isis.

L’uomo era in fuga da 48 ore, in seguito al blitz di sabato 8 ottobre delle forze speciali tedesche nel suo appartamento nella vicina città di Chemnitz, all’interno del quale erano state trovate tracce di esplosivo.

Jabr Albakr, di 22 anni, è stato arrestato grazie alla soffiata di un connazionale che lo stava ospitando in casa, ma di nascosto aveva avvertito la polizia, che ha fatto immediatamente irruzione nell’appartamento.

Secondo l’ufficio del procuratore federale tedesco, “tutto lascia pensare che il sospettato avesse intenzione di commettere un attentato islamista, probabilmente aveva preso di mira un aeroporto”.

Durante le ricerche del siriano fuggitivo, a Chemnitz sono state fermate tre persone.

Dal 2007 sono almeno sei gli attentati dinamitardi islamici sventati in Germania. Un mese fa un profugo siriano di 16 anni è stato arrestato con l’accusa di stare preparando un attentato a Colonia, mentre a giugno erano stati arrestati altri siriani intenzionati a colpire a Duesseldorf. 

A luglio in Germania l’Isis ha rivendicato gli attacchi su un treno vicino a Wuerzburg e a un festival musicale ad Ansbach in cui sono state ferite almeno venti persone.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità
Ti potrebbe interessare
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Esteri / Von der Leyen contro la legge ungherese anti-Lgbt: “È una vergogna”
Esteri / Hong Kong: dopo gli arresti chiude l’Apple Daily, principale quotidiano pro-democrazia
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017