Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’ambasciatore russo è stato ucciso ad Ankara

Immagine di copertina

Andrei Karlov è stato raggiunto da colpi d'arma da fuoco presso una galleria d'arte, all'indomani di manifestazioni contro l'intervento militare di Mosca in Siria

L’ambasciatore russo ad Ankara, in Turchia, è morto dopo essere stato colpito da alcuni colpi di arma da fuoco, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa russa Ria. L’aggressione a mano armata è avvenuta mentre il diplomatico, il cui nome è Andrei Karlov, stava tenendo un discorso durante l’inaugurazione di una galleria d’arte, secondo quanto riportato dai media turchi.

L’ambasciata russa ha confermato che Karlov è rimasto coinvolto nell’attacco e il presidente russo Vladimir Putin è stato informato dell’accaduto. Martedì 20 dicembre 2016 il ministro degli esteri turco avrebbe dovuto recarsi a Mosca per discutere della crisi in Siria con i suoi omologhi russo e iraniano.

Secondo i testimoni, prima di sparare l’attentatore avrebbe urlato frasi come “Allahu Akbar” e chiesto vendetta per Aleppo e la Siria. Poi avrebbe sparato un colpo d’arma da fuoco in aria e colpito l’ambasciatore alle spalle.

Secondo la televisione turca Ntv l’attentatore sarebbe stato ucciso dalla polizia. Da informazioni non verificate riportate da alcuni media internazionali, l’uomo sarebbe un poliziotto turco che lavora ad Ankara di nome Mevlut Mert Altinas.

Le immagini della videocamera mostrano un uomo in giacca e cravatta armato di pistola.

Almeno tre persone sarebbero rimaste ferite nell’attacco, avvenuto nel giorno successivo alle proteste in Turchia contro l’intervento militare della Russia in Siria.

I rapporti diplomatici tra Russia e Turchia sono entrati in crisi dopo che Ankara ha abbattuto un jet militare russo al confine tra Siria e Turchia a novembre 2015, ma la situazione sembrava essere migliorata nel corso di quest’anno.

— Leggi anche: La crisi tra Russia e Turchia

Karlov, nato a Mosca nel 1954, ha iniziato la sua carriera diplomatica nel 1976 e ha ricoperto la carica di ambasciatore russo in Corea del Nord prima di spostarsi in Turchia.

Qui sotto il video che mostra il momento dell’attacco. ATTENZIONE: queste immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità.

(L’arrivo del ministro degli Interni turco sul luogo dell’attacco ad Ankara. Credit: Reuters)


Ti potrebbe interessare
Esteri / "Quella maledetta esplosione ha ucciso nostra figlia e distrutto la nostra casa"
Esteri / L’Ungheria evoca l’uscita dall’Ue: “Possibile nel 2030, quando dovremo dare più di quanto riceviamo”
Esteri / A Wuhan torna l’incubo lockdown: isolato un quartiere e chiuse le scuole
Ti potrebbe interessare
Esteri / "Quella maledetta esplosione ha ucciso nostra figlia e distrutto la nostra casa"
Esteri / L’Ungheria evoca l’uscita dall’Ue: “Possibile nel 2030, quando dovremo dare più di quanto riceviamo”
Esteri / A Wuhan torna l’incubo lockdown: isolato un quartiere e chiuse le scuole
Esteri / Bielorussia, ritrovato morto impiccato il dissidente anti Lukashenko scomparso a Kiev
Esteri / I sospetti dei media Usa e inglesi sulla vittoria di Jacobs: “La storia è piena di vincitori dopati”
Esteri / Regno Unito, in autunno terza dose di vaccino per tutti: la decisione di Boris Johnson
Esteri / Vettel contro Orban: indossa la maglietta pro Lgbt. “Sostengo chi soffre, squalificatemi”
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”