Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Ad Aleppo est sono stati interrotti i combattimenti per consentire la fuga dei civili

Immagine di copertina

Nelle ultime settimane l'esercito di Assad ha riconquistato il 75 per cento dei territori orientali, che erano stati nelle mani dei ribelli per quattro anni

L’esercito governativo siriano ha sospeso i combattimenti ad Aleppo est. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. 

L’obiettivo è quello di consentire l’evacuazione dei civili intrappolati nella zona dei combattimenti. Nelle ultime settimane l’esercito di Assad ha riconquistato il 75 per cento dei territori della parte orientale della città, che erano state nelle mani dei ribelli per quattro anni. 

Nonostante l’annuncio, arrivano numerose notizie secondo le quali i combattimenti non sono stati completamente interrotti. 

“Posso dirvi che oggi le operazioni di combattimento da parte dell’esercito siriano si sono fermate ad Aleppo Est perché c’è una grande operazione in corso per evacuare i civili”, ha dichiarato Lavrov, a margine di un incontro europeo tra i ministri degli Esteri in Germania. Il ministro di Mosca ha aggiunto che gli esperti militari russi e statunitensi si sarebbero incontrati a Ginevra sabato 10 dicembre per discutere sui modi di porre fine ai combattimenti ad Aleppo.

Un portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha confermato che Lavrov ha avuto un colloquio con John Kerry, segretario di Stato americano, ed entrambi hanno accettato di discutere di un cessate il fuoco che permetterebbe la consegna degli aiuti e l’evacuazione dei civili. 

Nei giorni scorsi i combattenti ribelli avevano chiesto una tregua per permettere ai civili di lasciare il campo di battaglia. Ma entrambe le parti sospettano che l’altra sia intenzionata a utilizzare qualsiasi interruzione dei combattimenti per riorganizzarsi.  

Secondo un portavoce delle Nazioni Unite, nelle ultime settimane sono morti almeno 800 civili e altri 3.500 sono rimasti colpiti. 

— LEGGI ANCHE: “Forse questo è il mio ultimo Sos”, l’appello del medico legale di Aleppo

Ad Aleppo non sappiamo più dove seppellire i cadaveri

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo