Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Afghanistan, Usa e talebani firmano lo storico accordo per il ritiro delle truppe dal Paese

Immagine di copertina
Credit: EPA/HEDAYATULLAH AMID

La firma dell'accordo di Doha, a cui era presente anche il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, arriva al culmine di oltre un anno di negoziati

Afghanistan, Usa e talebani firmano lo storico accordo per il ritiro delle truppe dal Paese

Gli Stati Uniti e i Talebani hanno firmato a Doha, in Qatar, lo storico accordo che apre la strada al ritiro delle truppe americane dall’Afghanistan. ​Sulla base del documento, gli Usa e i loro alleati ritireranno tutte le loro forze dal paese entro 14 mesi. I colloqui di pace intra-afghani inizieranno entro il 10 marzo.

La firma dell’accordo di Doha, a cui era presente anche il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, culmina un processo di oltre un anno di negoziati. Il testo è stato firmato dal capo negoziatore di Washington, Zalmay Khalilzad, e dal capo politico dei talebani, Abdul Ghani Baradar.

Il Consiglio del Nord Atlantico, massimo organo decisionale della Nato, apprezza i “passi significativi” verso una soluzione del conflitto in Afghanistan, rappresentati dalla storica firma e si apre a ridurre la propria presenza nel Paese “a determinate condizioni”. I Paesi dell’Alleanza hanno chiesto di iniziare i prossimi “negoziati tra una squadra nazionale afghana pienamente inclusiva e i talebani, per raggiungere un accordo di pace globale”.

“Chiediamo ai talebani di cogliere questa opportunità per la pace”, hanno affermato i Paesi della Nato, che intendono implementare -insieme agli alleati nella missione di addestramento, consulenza e sostegno delle forze di sicurezza afghane – una serie di “adattamenti a determinate condizioni, tra i quali una riduzione della nostra presenza militare”. La Nato ha ribadito il suo impegno a lungo termine in Afghanistan e il suo continuo sostegno alla difesa nazionale e alle forze di sicurezza afghane.

Le truppe americane sono state presenti nel paese per 18 anni.

Leggi anche:

L’Occidente ha perso la guerra in Afghanistan e a vincere sono stati i talebani

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”
Esteri / La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”
Esteri / Incendio in Spagna: migliaia di persone in fuga dalle fiamme vicino alla Costa del Sol
Esteri / Patrick Zaki, prima udienza del processo a suo carico