Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:29
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Ratificato l’accordo commerciale tra Ue e Giappone: “Nasce la più grande area di libero scambio al mondo”

Immagine di copertina
Credit: AFP

L'EPA prevede l'eliminazione di dazi sul 99 per cento dei beni importati da Giappone nei paesi Ue e viceversa e delle principali barriere non tariffarie

Il 12 dicembre 2018 il Parlamento europea ha approvato l’accordo commerciale con il Giappone, dando così vita ad una nuova area di libero scambio con l’Oriente.

L’accordo, che prende  il nome di Economic Partnership Agreement (EPA), era stato ratificato solo una settimana prima dal Parlamento giapponese ed entrerà in vigore a febbraio del 2019.

“È un messaggio potente contro il protezionismo. Quella di oggi è una data storica allorché celebriamo la firma di un accordo commerciale estremamente ambizioso tra due delle più grandi economie del mondo”, hanno dichiarato il premier giapponese Abe e il presidente Ue Juncker.

Positivo anche il commento di Donald Tusk che su Twitter scrive: “Con il più grande accordo commerciale bilaterale mai siglato, oggi cementiamo l’amicizia nippo-europea. Geograficamente, siamo lontani. Ma politicamente ed economicamente potremmo difficilmente essere più vicini. Condividiamo i valori della democrazia liberali, dei diritti umani e dello stato di diritto”.

L’accordo – L’EPA prevede l’eliminazione di dazi sul 99 per cento dei beni importati da Giappone nei paesi Ue e viceversa e delle principali barriere non tariffarie che fino ad oggi hanno  impedito alle imprese europee di entrare nel mercato giapponese. Grazie ai nuovi accordi, le azienda Ue potranno partecipare alle gare d’appalto più facilmente.

Intervenendo su materie di competenza dell’Ue, l’accordo non deve ricevere l’approvazione dei singoli Stati membri e interverrà principalmente sul mercato dei prodotti alimentari europei (carne, formaggio, cioccolato e vino) e delle auto giapponesi.

Tra i beni importati dall’Ue,  205 sono a indicazione geografica protetta e di questi 205, 46 sono prodotti italiani. Il Giappone inoltre dovrà adeguarsi agli standard di qualità europei.

Secondo la Commissione europea, l’accordo permetterà di rimuovere circa 1 miliardo di dazi pagati ogni anno dalle imprese Ue per esportare verso il Giappone. L’intesa eliminerà anche una serie di barriere regolamentari in diversi settori, tra cui quello delle automobili.

Nel settore agricolo saranno azzerati i dazi su molti formaggi come il Gouda e il Cheddar. L’accordo prevede aperture anche nei settori dei servizi, in particolare per i servizi finanziari, l’e-commerce, le telecomunicazioni e i trasporti. Le imprese Ue avranno accesso agli appalti pubblici di 48 città giapponesi.

Secondo le stime della Commissione, l’accordo dovrebbe portare a un aumento delle esportazioni Ue verso il Giappone del 13,2 per cento (circa 13,5 miliardi di euro).

Ti potrebbe interessare
Esteri / Abusati, picchiati, derubati: quei minori stranieri respinti illegalmente alla frontiera del Nord Italia
Esteri / La principessa d’Olanda rinuncia all’indennità da 1,6 milioni di euro: “Non li merito”
Esteri / Vertice Usa-Russia, Putin: "No ostilità". Biden: "Servono relazioni stabili"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Abusati, picchiati, derubati: quei minori stranieri respinti illegalmente alla frontiera del Nord Italia
Esteri / La principessa d’Olanda rinuncia all’indennità da 1,6 milioni di euro: “Non li merito”
Esteri / Vertice Usa-Russia, Putin: "No ostilità". Biden: "Servono relazioni stabili"
Esteri / Usa, lite per la mascherina: cliente spara e uccide la cassiera di un supermercato
Esteri / Il nuovo Governo di Israele bombarda la Striscia di Gaza dopo il lancio di palloni incendiari
Esteri / La Nato per contare ancora ha bisogno di un nemico: Biden ne ha trovato uno (di G. Gramaglia)
Esteri / L'Ungheria vieta la "promozione dell'omosessualità ai minori"
Esteri / Ikea condannata in Francia per aver fatto spiare lavoratori e clienti
Esteri / Gemelle sposano lo stesso uomo: “Stiamo provando a restare incinte nello stesso momento”
Esteri / New York, fattorino accoltellato mentre è in bici termina la consegna prima di andare in ospedale