Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Quota 100 fine? Padoan: “Dannosa, va eliminata”

Immagine di copertina
Pier Carlo Padoan, ex ministro dell'Economia. Credit: Afp/Alexey Agarishev / Sputnik

L'ex ministro dell'Economia contro il programma di pensionamento anticipato

Il nuovo governo, sostenuto da Pd e M5S, metterà la parola fine Quota 100? Per Carlo Padoan, ex ministro dell’Economia, oggi deputato dem, spera di sì. Padoan ritiene il programma di pensionamento anticipato introdotto dal governo M5S-Lega una misura “dannosa”, che andrebbe perciò “eliminata” (qui tutte le ultime notizie di oggi su Quota 100).

“Quota 100 è una misura che io ho sempre ritenuto dannosa e dovrà essere gradualmente eliminata, secondo me, per essere rimpiazzata da misure che funzionano meglio”, ha dichiarato l’ex titolare del Tesoro, intervistato durante il programma tv Agorà su Rai Tre.

Difficile, però, dire se il Governo Conte 2, sostenuto anche dai dem, seguirà linea Padoan. Come noto, il Pd è sempre stato contrario a Quota 100, giudicato un intervento pericoloso per la tenuta dei conti pubblici. Fosse per i democratici, quindi, la parola fine sulla misura sarebbe già scritta. Il provvedimento, però, è stato una misura bandiera del Movimento Cinque Stelle durante l’esperienza del governo con la Lega.

Oggi, lunedì 9 settembre, nel discorso con cui ha chiesto la fiducia alla Camera (qui l’articolo completo) il premier Giuseppe Conte non ha fatto alcun cenno al tema pensioni. Il futuro di Quota 100, insomma, è incerto. Ma la sensazione degli analisti è che chi tra i dem è deciso a cancellarla dovrà sudare parecchio per riuscirci.

Anche perché all’Inps ora c’è il semaforo verde. A differenza del suo predecessore Boeri, infatti, Pasquale Tridico, presidente dell’Istituto di previdenza in quota gialloverde, è un convinto sostenitore del programma di pensionamento anticipato per chi ha almeno 62 anni d’età e 38 di contributi.

“Quota 100 non è esplosiva per conti pubblici”, ha sottolineato Tridico a margine di un incontro ad Ancona sul tema alla direzione regionale Inps Marche (qui l’articolo completo). “Abbiamo avuto circa 170mila domande di quota 100 per pensionamento anticipato e questo vuol dire circa la metà rispetto a quanto previsto in sede di relazione tecnica, circa 290mila. Lo stesso avverrà probabilmente anche per il prossimo anno: c’è un ‘tiraggio’ inferiore rispetto agli 8 miliardi in previsione, se ne risparmieranno probabilmente 4”.

QUOTA 100: LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI
PENSIONI: LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI
REDDITO DI CITTADINANZA: LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI
Ti potrebbe interessare
Economia / Al via i nuovi congedi parentali, da oggi le novità: dieci giorni obbligatori per i papà
Economia / Bonus 200 euro per le partite Iva: chi può richiederlo e come fare domanda
Economia / Addio ai voli a 10 euro di Ryanair. Pesa il caro energia
Ti potrebbe interessare
Economia / Al via i nuovi congedi parentali, da oggi le novità: dieci giorni obbligatori per i papà
Economia / Bonus 200 euro per le partite Iva: chi può richiederlo e come fare domanda
Economia / Addio ai voli a 10 euro di Ryanair. Pesa il caro energia
Economia / Flat tax: che cos’è e come funziona
Economia / Salvini promette la flat tax al 15%, Berlusconi al 23%: ecco quanto costerebbe
Economia / Eredita 4 miliardi di euro, ma li rifiuta: “È una questione di correttezza”
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Economia / Banca Ifis: utile netto in crescita del 50% a 72,5 milioni di euro nel 1° semestre 2022
Lavoro / Sfruttati, sottopagati e sovraqualificati: fino a che punto vale la pena sacrificare la propria felicità in nome della produttività?
Lavoro / “Dovevo fermarmi per tornare a respirare”: le storie dei ragazzi che hanno lasciato il proprio lavoro