Me
HomeEconomia

Flat tax, Lega alla ricerca delle coperture per una proposta che vale 12-15 miliardi

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 17 Giu. 2019 alle 10:12 Aggiornato il 17 Giu. 2019 alle 10:12
Immagine di copertina

Flat tax come funziona | Le ultime sulla tassa piatta proposta da Salvini

Flat tax come funziona | “Possiamo decidere come modularla negli anni, ma un taglio delle tasse ci deve essere assolutamente. Convinceremo la Ue con i numeri, la cortesia, altrimenti le tasse le taglieremo lo stesso, e la Ue se ne farà una ragione”. Queste le parole del leader della Lega, Matteo Salvini che, appena giunto in visita a Washington, ribadisce le sue intenzioni per quanto riguarda l’abbassamento delle tasse.

Sarà questo, d’altronde, il punto nevralgico della prossima manovra finanziaria. La cosiddetta Flat tax, che significa “tassa piatta”, è una delle bandiere – se non la principale – del Carroccio, sventolata in particolare soprattutto nell’ultimo periodo di campagna elettorale per le elezioni europee e per le amministrative 2019. Per il vicepremier del governo Conte è d’altronde un obiettivo fondamentale, nonché uno dei punti che tengono in bilico la tenuta della maggioranza gialloverde e, di conseguenza, dell’esecutivo. Il ministro degli Interni ha più volte ribadito, anche prima di sbarcare negli States, che è disposto a sforare il deficit pur di attuare la Flat tax. E non importa che vi sia la minaccia dell’apertura di una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia per debito eccessivo.

Come spiegato questa mattina sulle pagine del Corriere della Sera il costo del provvedimento volto ad abbassare le imposte, prevedendo un’aliquota di tassazione unica al 15 per cento, “potrebbe arrivare a 12-15 miliardi“. Ciò che è ora in fase di valutazione è l’allargamento dei destinatari di tale aliquota fissa, la quale è nelle ultime bozze ferma a chi ha un reddito fino a 55mila euro. Il Carroccio starebbe inoltre valutando di “scontare” le tasse in base al numero dei figli. Si tratta di misure davvero molto costose, come quella che vede la possibilità di applicare un’aliquota fissa al 20 per cento ai redditi sopra i 60mila euro.

Ad aver posto un paletto, comunque, per i destinatari della tassa piatta è l’altro vicepremier, il pentastellato Luigi Di Maio, che vuole una Flat tax per il ceto medio: “Non si devono superare i 60 mila euro l’anno, massimo 70mila” perché, chiarisce il ministro del Lavoro, “non vorrei che qualcuno pensasse di fare la Flat tax aumentando l’Iva o dicendo di no alle detrazioni per le famiglie”.

Per il momento un abbassamento delle tasse è stato previsto, grazie a un emendamento al decreto Crescita, per i pensionati che dall’estero trasferiscono la propria residenza al Sud Italia. Allo studio di soluzioni che possano far beneficiare anche ad altre categorie di imposte più agevolate il sottosegretario al Mef Massimo Garavaglia; il compito più complesso rimane, in questo senso, il trovare le coperture. Tra le opzioni c’è anche l’ipotesi di rivedere il bonus di 80 euro di Renzi e tagliare alcune spese della PA. Poi ci sono sempre i risparmi che dovrebbero arrivare da reddito di cittadinanza e Quota 100, le altre due riforme cardine del governo gialloverde introdotte con il decreto 4/2019.

Flat tax come funziona e cosa significa?

Nonostante se ne parli già da qualche tempo sono ancora molti a porsi questa domanda: cosa significa Flat tax? Come funziona? In questo articolo abbiamo fatto il punto su molti aspetti riguardanti la tassa piatta, mentre in questo è possibile trovare alcune simulazioni per le diverse fasce di reddito.