Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Il consiglio dei ministri approva il decreto Ristori ter: aiuti per 2 miliardi

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Nella notte di venerdì 20 novembre, il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge ristori ter che stanzia complessivamente circa 1,6 miliardi. Il Consiglio dei Ministri ha deciso un ulteriore scostamento di bilancio da sottoporre alle Camere per 8 miliardi di euro. Lo scostamento di bilancio verrà sottoposto al voto del Senato mercoledì 25 e al voto della Camera giovedì 26. In entrambe le Camere è necessaria l’autorizzazione con maggioranza assoluta dei suoi componenti.

Il testo che è entrato alle 22 alla seduta del Consiglio dei ministri prevede lo stanziamento di 1,45 miliardi per ristorare le imprese, 400 milioni per la “solidarietà alimentare” garantita sinora dai Comuni, 100 milioni “al fine di procedere all’acquisto e la distribuzione sul territorio nazionale dei farmaci per la cura dei pazienti con Covid-19”. I fondi movimentati dal decreto, quindi, si aggirano attorno ai 2 miliardi.

Con il nuovo scostamento da “8 miliardi in termini di indebitamento netto e di fabbisogno e di 5 miliardi per i saldo netto da finanziare del bilancio dello Stato, in termini di competenza e in termini di cassa” il governo “intende adottare misure che, in continuità con quelle precedenti, consentiranno di estendere gli interventi previsti a favore degli operatori economici, per il sostegno dei settori produttivi e per il sostegno dei cittadini, anche attraverso un utilizzo adeguato della leva fiscale”.

Si va, inoltre, verso la proroga di scadenze fiscali di fine anno per 4,8 miliardi: è uno degli interventi che il governo dovrebbe finanziare con il prossimo decreto Ristori quater, che sarà varato dopo il via libera delle Camere alla richiesta di nuovo scostamento da 8 miliardi approvato questa notte dal Consiglio dei ministri. Il decreto Ristori quater dovrebbe essere approvato quindi la prossima settimana. Le risorse serviranno anche per altri misure anti-crisi Covid per il 2020.

Leggi anche: Manovra, il Cdm approva il testo: oltre 38 miliardi per l’emergenza Covid. Sgravi per assunzioni di giovani e donne

Ti potrebbe interessare
Economia / Rodolfo Errore si dimette dalla presidenza di Sace
Economia / In Italia un lavoratore su 10 vive in povertà: il rapporto del ministero. Si pensa al salario minimo
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Ti potrebbe interessare
Economia / Rodolfo Errore si dimette dalla presidenza di Sace
Economia / In Italia un lavoratore su 10 vive in povertà: il rapporto del ministero. Si pensa al salario minimo
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Economia / Con il Covid aumentata la disuguaglianza: “Raddoppiati i patrimoni dei più ricchi”. La denuncia di Oxfam
Economia / A Bruxelles l’Eurocasta non conosce crisi
Economia / Autostrade, il Governo dà l’ok al riassetto: Benetton e i fondi brindano, gli automobilisti pagano
Economia / Nella Legge di Bilancio 105 milioni di mance e marchette, dalle corse ippiche alle piante aromatiche
Economia / Air Italy, arrivano prime lettere di licenziamento: “Con effetto immediato”
Economia / Elon Musk è il più ricco del mondo, scalzato Jeff Bezos: la classifica Bloomberg
Cronaca / Bollette, in arrivo rincari record: l’elettricità aumenta del 55% e il gas del 41,8%