Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Calcolo rata mutuo: come farlo online

Di Marco Nepi
Pubblicato il 26 Ott. 2020 alle 16:01 Aggiornato il 26 Ott. 2020 alle 16:41
0
Immagine di copertina

Un mutuo è un prestito finalizzato: i fondi ottenuti si devono utilizzare per precise spese, da dichiarare al momento della richiesta del finanziamento alla banca. Sul mutuo si pagano degli interessi, la cui tipologia dipende dalle scelte del singolo cliente. Fondamentalmente esistono due tipologie di tassi: fissi o variabili; la scelta dipende da una serie di fattori, tra cui è bene considerare anche la proposta commerciale dell’istituto di credito cui ci si rivolge. Per avere le idee più chiare sull’ammontare degli interessi e delle spese da saldare mese per mese è importante ; attività per la quale sono disponibili comodi strumenti online.

Il tasso di interesse e il calcolo della rata del mutuo
Cerchiamo di capire come funzionano i tassi di interesse, in modo da rendere più chiaro quanto questi pesino sul calcolo della rata del mutuo. In sostanza il tasso di interesse sul mutuo deve essere calcolato su base annua; molti pensano che si tratti di un calcolo semplice: basta aggiungere alla cifra richiesta alla banca il tasso di interesse offerto e poi suddividere il totale ottenuto per il numero delle rate. Le cose però non stanno proprio così perché, se da un lato gli interessi sono calcolati per ogni anno di durata del periodo di ammortamento, è anche vero che il debitore restituirà periodicamente una certa somma. Tale somma deve essere sottratta al debito totale, cosa che riduce la cifra su cui si devono pagare gli interessi. Stiamo quindi parlando di un calcolo abbastanza complesso, a cui si devono aggiungere anche le eventuali spese, richieste ad esempio per l’invio delle ricevute.

TAN e TAEG
Nel momento in cui si decide di richiedere un mutuo ad una banca è importante anche considerare questi due tassi, due facce delle medesima medaglia. Il TAN è il Tasso Annuo Nominale, ossia la percentuale di interessi che la banca ci propone, che possono essere fissi, quindi identici per l’intera durata del mutuo, o variabili, quindi che variano seguendo uno specifico indice economico. Il TAEG è invece il Tasso Annuo Effettivo Globale; si calcola considerando il TAN, più tutte le spese che gravano sul prestito, tra cui le spese per l’istruttoria e tutte le altre spese richieste nel corso dei mesi di durata del periodo di ammortamento. Per calcolare la rata del mutuo è importante conoscere il TAEG, perché rappresenta l’effettivo ammontare della rata, comprensiva di tutti i costi accessori.

Calcolare la rata online
Il calcolo della rata di un mutuo dipende quindi da una serie di variabili, che rendono i conteggi per nulla semplici. Questo soprattutto quando il mutuo ha una lunga durata, o anche nel caso in cui si decida di rinegoziare il tasso di interesse, opzione pervista in molte offerte commerciali degli istituti di credito. Fortunatamente oggi sono disponibili direttamente online semplici strumenti che consentono di calcolare il peso di ogni singola rata, in modo da comprendere meglio l’effettiva fattibilità di un mutuo per il singolo debitore. Per utilizzarli è sufficiente inserire dati quali la cifra richiesta e la durata del periodo di ammortamento, oltre alla finalità del mutuo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.