Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cultura

Il murale sovietico restaurato da alcuni artisti in Estonia

Immagine di copertina

Nel paese il restauro di monumenti sovietici rappresenta anche un segnale di distensione verso la Russia

Un gruppo di artisti estoni ha restaurato un murale risalente a quando l’Estonia faceva parte dell’Unione Sovietica all’interno di una vecchia base navale. Il murale raffigura un marinaio con al fianco una bandiera della Repubblica Socialista Estone.

Non si tratta di un semplice restauro, dal momento che oggi i rapporti tra Estonia e Russia (e, di conseguenza, con il passato sovietico) non sono semplici, e la scelta può essere vista come un piccolo segno di distensione.

A guidare il restauro di questo murale situato nella piccola isola di Naissaar è stata la professoressa Hilkka Hiiop, dell’Accademia estone di belle arti.

Non è un fatto scontato restaurare opere sovietiche in Estonia, un paese che ha ottenuto la propria indipendenza dall’URSS nel 1991, ma come ha riferito il consigliere della contea di Viimsi, Ott Kask, al giornale locale Postimees, il paese non può cancellare la propria storia. La contea, proprio per questo, ha finanziato il restauro con una somma di 8mila euro.

Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Indomabile
Cultura / Virtual Politik: il libro dei ventenni Crisanti e Sensi sulla rivoluzione digitale della politica
Cultura / La lotta alla povertà come politica pubblica
Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Indomabile
Cultura / Virtual Politik: il libro dei ventenni Crisanti e Sensi sulla rivoluzione digitale della politica
Cultura / La lotta alla povertà come politica pubblica
Cultura / I misteri della Silicon Valley: i segreti dietro le immagini ufficiali delle grandi compagnie tecnologiche
Cultura / Un libro di corsa: Le cose giuste
Cultura / Un libro di corsa: Ciao per sempre
Cultura / “È possibile che per tanto amore non ci sia una ricompensa?”, in libreria la malinconia di Joë Bousquet 
Cultura / Un libro di corsa: La notte non perdona
Cultura / Un libro di corsa: Il frutto della passione
Cultura / Houellebecq e il timore francese per l’islamo-gauchismo