Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:28
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cultura

Irama senza freni, ecco qual è il suo sogno nel cassetto. Intanto “Arrogante” diventa challenge

Immagine di copertina

Irama arrogante Challenge Vieri Caracciolo | Musica | Tormentone 

Irama si racconta. Lo fa parlando della sua carriera e del suo successo. Dopo il sold out all’Arena di Verona e ad Assago si gode la meritata popolarità. Ma Irama ha un sogno:”Vorrei cantare all’Eurovision. Magari un giorno”, dice negli studi di Radio Zeta (la radio italiana del gruppo RTL102.5). Il suo ultimo tormentone si chiama “Arrogante”. “Non è un’accezione negativa, è intesa come una maschera. Venivo fuori da La ragazza con il cuore di latta. Avevo voglia di ballare con questa canzone”, dice Irama che ha realizzato oltre 20 milioni di visualizzazioni con questo brano, premito con il disco oro.

“Ho voglia di andare a scrivere nuove canzoni”, tuona Irama che sta spopolando anche con l’arrogante challenge che ha contagiato pure Bobo Vieri. “Il video è diventato virale, vive a Miami. Adesso alla sua Summer cup lo andrò a trovare”, continua Irama. In pratica il balletto del video sta diventando il vero tormentone di questa estate ed la performances di Bobo ha contribuito al successo con tanto di #arrogantechallenge

Irama arrogante Challenge Vieri Caracciolo | Il successo dopo “Amici” e Sanremo

Sanremo giovani 2014 poi Amici. Arriva anche Sanremo per Irama. Che mira dritto al successo: “Ho bisogno di fare musica, di scrivere canzoni. E’ la mia vita. E’ tutto quello che ho. Devo raccontare alcune cose”. Irama  guarda al successo che sta avendo negli ultimi tempi e il suo tormentone “Arrogante” sta già facendo ballare tutti. “Il mio linguaggio cambia. Quando voglio essere schietto utilizzo il rap. Quando voglio raccontare metafore tendo a fare un parlato”, svela il cantante (all’anagrafe Filippo Maria Fanti).

Irama: tutto quello che c’è da sapere sul cantante in gara al Festival di Sanremo 2019

Il suo tour è iniziato da poco con tantissime date dopo il sold out ad Assago e all’Arena di Verona. “Un momento unico. Assurdo. Pieno da esplodere. Che onore! Sembra dinamite, capisci che esiste energia e un legame tra le persone che lega tutti grazie alla musica”, continua Irama. Ormai fa il pieno di fan. Sui social, da sempre, va fortissimo. “Avevo creato un format, iniziavo a fare video con una canzone che mi piaceva e poi inserivo delle mie barre per farmi conoscere. Per far capire chi ero”, svela il cantante. “Tante persone che sui social hanno iniziato a seguirmi le ho conosciute così”.

Irama beccato con una donna misteriosa. E Giulia De Lellis? L’influencer si consola con una vecchia fiamma

“Cambio tanto e spesso. Penso che mutare sia un processo artistico, ma soprattutto un processo della vita. Se sei trasparente e sincero le persone crederanno in te”: è questo il motto di Irama. Lui, intanto, dice di non avere riti scaramantici rispondendo alle domande dei fan. “Prima di salire sul palco nessun rito perchè sono talmente scaramantico che se li avessi e dimenticassi di farli sarebbe un disastro”, scherza Irama.

La ragazza col cuore di latta: la canzone di Irama a Sanremo 2019 | Testo e significato

Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Indomabile
Cultura / Virtual Politik: il libro dei ventenni Crisanti e Sensi sulla rivoluzione digitale della politica
Cultura / La lotta alla povertà come politica pubblica
Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Indomabile
Cultura / Virtual Politik: il libro dei ventenni Crisanti e Sensi sulla rivoluzione digitale della politica
Cultura / La lotta alla povertà come politica pubblica
Cultura / I misteri della Silicon Valley: i segreti dietro le immagini ufficiali delle grandi compagnie tecnologiche
Cultura / Un libro di corsa: Le cose giuste
Cultura / Un libro di corsa: Ciao per sempre
Cultura / “È possibile che per tanto amore non ci sia una ricompensa?”, in libreria la malinconia di Joë Bousquet 
Cultura / Un libro di corsa: La notte non perdona
Cultura / Un libro di corsa: Il frutto della passione
Cultura / Houellebecq e il timore francese per l’islamo-gauchismo