Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cultura

Cosa vedere a Venezia oltre alla Biennale d’Arte: Burri, “La pittura, irriducibile presenza”

Immagine di copertina
Credit: Fabio Milani

Alberto Burri mostra Venezia | Dove vedere la mostra | Cosa vedere

La pittura, irriducibile presenza.

A cura di Bruno Cora’ Presidente della Fondazione Burri.

Fondazione Giorgio Cini

Isola di S.Giorgio Maggiore – Venezia.

Alberto Burri mostra Venezia | L’artista torna in laguna

Dopo una pausa di decenni, Burri torna a Venezia con capolavori provenienti da tanti  musei del mondo, che vanno dagli anni 40 fino agli anni 90 e  tra questi sono presenti i “Catrami” dal 1948 e le “Muffe” dal 1948,  che dialogano con i suoi iconici “Sacchi” dal 1949-50 e i “Gobbi” dal 1950 attraversando le suggestionanti “Combustioni” dal 1960, i “Legni” dal 1955,  i “Ferri” dal 1958, le famose “Plastiche” dal 1960, per evolversi verso i “Cretti” dal 1970 e fino ad arrivare ai colorati lavori in “Cellotex” arrivando quindi agli anni 1990.

Credit: Fabio Milani

Alberto Burri mostra Venezia | Le influenze

La mostra permette di analizzare il suo percorso artistico che ha tanto influenzato i linguaggi di altri artisti che vanno dal New Dada di Rauschenberg, Johns, Dine al Neorealismo di Klein e di Rotella, all’arte povera di Pistoletto, Kounellis, Pascali e Calzolari.

Alberto Burri mostra Venezia | Cosa vedere

La mostra permette la visione di un ciclo di opere Plastiche e di Cretti molto importanti , come il monumentale “Cellotex” del 1979 che misura 3m x 4m.

Credit: Fabio Milani

Tra l’altro e quasi in contemporanea, si è svolta una bella mostra a Roma sul suo “Cretto” al Museo Bilotti che approfondisce questo tema.

Credit: Fabio Milani

Hanno contribuito al successo della mostra la storica galleria Tornabuoni Art, Paola Sapone direttrice del museo di Monte Carlo International Art e la banca Intesa Sanpaolo che e’ anche proprietaria di diverse opere esposte.

Assolutamente da vedere, entro il 28 luglio.

Biennale di Venezia 2019: al via la prestigiosa esposizione internazionale d’arte

May You Live In Interesting Times, al via la Biennale di Venezia 2019

La Biennale di Venezia premia tre donne e una spiaggia

Per entrare a Venezia non basterà pagare, ma bisognerà anche prenotare

Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Nove perfetti sconosciuti
Cultura / “Suggestioni”, a Roma la mostra di illustratori e vignettisti sulla Divina Commedia
Cultura / I limitatori del pensiero (di Ivo Mej)
Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Nove perfetti sconosciuti
Cultura / “Suggestioni”, a Roma la mostra di illustratori e vignettisti sulla Divina Commedia
Cultura / I limitatori del pensiero (di Ivo Mej)
Cultura / Un libro di corsa: Alan Turing, storia di un enigma
Cultura / Ecco “Lucia Bosè. L’ultimo ciak”, il nuovo romanzo di Laura Avalle
Costume / Imparare a parlare inglese con l’accento della famiglia reale inglese
Cultura / Il museo unico di Roma Antica proposto da Calenda? Sarebbe un errore, ma apre un dibattito
Cronaca / “Io non sono pacifista. Io sono contro la guerra”, le frasi più belle che ci ha lasciato Gino Strada
Cultura / Quando Pennacchi mi disse: "Io non sono di destra, sono i fascisti che stavano a sinistra" (di C. Sabelli Fioretti)
Cultura / Morto Antonio Pennacchi: le cause della morte dello scrittore