Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Zangrillo: “Non esiste solo il Covid, 8 pazienti su 10 in ospedale per altre malattie”

Immagine di copertina
Alberto Zangrillo. Credit: Ansa

Zangrillo: “Non esiste solo il Covid, 8 pazienti su 10 hanno altre patologie”

“Almeno 8 pazienti su 10 sono affetti da gravi patologie che nulla c’entrano con il virus, non esiste solo il Covid”: lo afferma il professor Alberto Zangrillo, primario dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Intervistato da Il Giornale, l’esperto, al centro delle polemiche l’estate scorsa per aver dichiarato che il virus era “clinicamente morto“, ha dichiarato: “Il pronto soccorso del San Raffaele è molto grande e viaggia su una media di 120 accessi al giorno. Siamo passati da una media del 50% di pazienti Covid della prima ondata al 30% di ottobre al 13% di febbraio-marzo 2021 quindi almeno 8 pazienti su 10 sono affetti da gravi patologie che nulla c’entrano con il virus”.

“La realtà di chi lavora in ospedale e deve occuparsi di tutti è completamente diversa da quella narrata quotidianamente ormai da più di un anno sui media. Purtroppo si continua a morire di cancro, di malattie cardiovascolari e di malattie neurologiche” aggiunge Zangrillo.

“Io ho sempre sostenuto che una società evoluta meriti messaggi chiari e responsabili. La profilassi vaccinale è la priorità, giocare tutta la partita in ospedale equivale a giocar e una partita di calcio 8 contro 11, il medico di base è fondamentale”.

Sulle recenti misure anti-Covid, che prevedono misure stringenti ancora per tutto il mese di aprile, il primario del San Raffaele dichiara: “Nell’aprile 2020 dissi che dovevamo imparare a convivere con il virus e oggi ne sono ancora più convinto perché i vaccini, le cure tempestive e il senso di responsabilità ci devono portare a far rivivere il Paese. Ce lo chiedono gli anziani abbandonati, i giovani angosciati, le famiglie distrutte dai debiti”.

Leggi anche: 1. Il prof Zangrillo a TPI: “Il Cts sbaglia e i virologi non capiscono, per le riaperture serve buonsenso, così è assurdo” / 2. Lo Zangrillo ammutolito: ora che Berlusconi è ricoverato, anche lui è preoccupato, guarda un po’ / 3. Alberto Zangrillo ha un problema di comunicazione (di Selvaggia Lucarelli)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Regeni, commissione d’inchiesta in missione a Cambridge
Cronaca / Covid, oggi 3.525 casi e 50 morti: tasso di positività all'1%
Cronaca / 3.797 nuovi casi e 52 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / Rilasciato l’ex presidente catalano Puigdemont: era stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre