Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Una ragazza denuncia: “Sono stata violentata da una guida turistica, ma TripAdvisor non sta facendo nulla per impedire che accada di nuovo”

Immagine di copertina

La vittima ha lanciato una petizione online per dire "No" agli abusi sessuali

VIOLENZA SESSUALE GUIDA TURISTICA – La denuncia è stata resa pubblica direttamente su Change.org, la piattaforma di petizioni online. Una ragazza, di cui non sono state svelate le generalità, attraverso il sito ha affermato di essere stata molestata sessualmente da una guida turistica e che TripAdvisor – noto portale di viaggi – invece di intervenire a suo favore, avrebbe fatto ben poco. “Durante un recente viaggio con degli amici, ho deciso di fare un’escursione all’aperto. Non avrei mai immaginato che la nostra guida turistica, che aveva ottime recensioni su TripAdvisor, mi avrebbe violentata e che la stessa TripAdvisor non avrebbe fatto quasi nulla per impedirgli di farlo di nuovo”, si legge nella petizione lanciata dalla giovane per raccogliere 150mila dollari e dire “No” agli abusi sessuali.

“Sono solo una delle innumerevoli donne che sono state ignorate o maltrattate da TripAdvisor dopo aver segnalato un’aggressione di questo tipo a un’azienda presente sul loro sito. Nell’era del #MeToo, questa compagnia non sta prendendo sul serio la violenza contro le donne”, ha continuato la ragazza.

“L’abuso che ho subito è stata profondamente traumatico e probabilmente una delle peggiori cose che abbia mai vissuto. Ma l’umiliazione più grande l’ho avuta quando mi sono rivolta a TripAdvisor per chiedere aiuto. Ho chiesto di avvertire altri turisti riguardo al mio aggressore e l’azienda mi ha semplicemente suggerito di lasciare una recensione”, ha raccontato la vittima. Che ha aggiunto: “Una soluzione non solo inadeguata, perché la mia recensione con una sola stella si sarebbe velocemente confusa tra le altre lamentele minori, ma che mi ha costretta a rivivere pubblicamente i dolorosi dettagli di ciò che ho subito e di farlo dove il mio aggressore potrebbe leggerli”.

Da qui, allora, la volontà di lanciare una petizione per fermare questo fenomeno. “TripAdvisor è il più grande sito di viaggi al mondo. Unitevi a me nel chiedere al portale di adottare delle misure per proteggere i suoi utenti e pretendere sicurezza dalle aziende che promuove”, ha detto la giovane su Change.org.

“La società ha già sentito la pressione dell’opinione pubblica su questo problema, implementando un sistema per avvisare gli utenti sulle aziende con ‘problemi di salute, sicurezza e discriminazione’. Ma il sistema si sta dimostrando inefficace e insufficiente”, ha proseguito la ragazza. E ha concluso: “Ora è il momento di chiedere politiche che proteggano effettivamente i clienti dalle aggressioni sessuali e che incentivino le imprese di viaggio a fare lo stesso. Se molti di noi parlassero ora, la poca pubblicità su TripAdvisor costringerebbe la compagnia a fare qualcosa”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia
Cronaca / Sostenibilità ambientale, l’Italia il Paese più virtuoso in Europa con l’80% della produzione dell’acciaio derivante dal riciclo di metalli
Cronaca / Poliziotto sottoposto a un test psichiatrico per capire se fosse gay: condannato il Ministero
Cronaca / Milano, uccisero padre violento: fratelli condannati in appello bis
Cronaca / Mattia Giani, si indaga per omicidio colposo per il calciatore morto in campo