Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Violenza sessuale, fermato a Ostuni il regista premio Oscar Paul Haggis

Immagine di copertina
Credit: Future-Image via ZUMA Press

Violenza sessuale, fermato a Ostuni il regista premio Oscar Paul Haggis

Violenza sessuale e lesioni personali aggravate. Con queste accuse il regista premio Oscar Paul Haggis è stato fermato oggi a Ostuni, in provincia di Brindisi, dove, secondo la procura, avrebbe costretto per due giorni una giovane straniera a subire rapporti sessuali.

Secondo quanto riferito dagli inquirenti Haggis, in Puglia per partecipare alla kermesse “Allora Fest”, avrebbe accompagnato la donna all’aeroporto Papola Casale di Brindisi, lasciandola lì alle prime luci dell’alba, nonostante le sue precarie condizioni fisiche e psicologiche.

Ad assistere la presunta vittima delle violenze è stato il personale di Aeroporti di Puglia e la polizia di frontiera che, dopo averle prestato le prime cure, l’hanno accompagnata negli uffici della squadra mobile. Gli agenti hanno poi portato la donna all’ospedale Perrino di Brindisi dove è stato attivato il “protocollo rosa” per le vittime di violenza. Successivamente, ha formalizzato la denuncia.

Secondo quanto riporta l’Ansa, il regista conosceva da tempo la presunta vittima che, dopo uno degli episodi di violenza, sarebbe stata costretta a farsi medicare.

Haggis ha vinto nel 2006 tre premi Oscar (miglior film, migliore sceneggiatura e miglior montaggio) per il film “Crash – Contatto fisico” con Matt Dillon e Sandra Bullock. Ha firmato anche la sceneggiatura di “Million Dollar Baby”, il classico di Clint Eastwood che nel 2005 si è aggiudicato l’Oscar come miglior film. Nel 2018 è stato accusato di molestie e abusi da quattro donne, una delle quali ha detto di essere stata violentata. Accuse respinte dal regista, che ha anche sostenuto di essere stato vittima di estorsione.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trapani, muore cadendo in un pozzo alla festa del suo 40esimo compleanno
Cronaca / Napoli, gli danno fuoco mentre è in videochiamata con la fidanzata: grave 36enne
Cronaca / Meteo, quando arriva la tregua al caldo? Martedì i primi temporali: ecco dove
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trapani, muore cadendo in un pozzo alla festa del suo 40esimo compleanno
Cronaca / Napoli, gli danno fuoco mentre è in videochiamata con la fidanzata: grave 36enne
Cronaca / Meteo, quando arriva la tregua al caldo? Martedì i primi temporali: ecco dove
Cronaca / La Cei appoggia lo Ius scholae: “Basta con le ideologie, è una riforma che serve all’Italia”
Cronaca / Morto Aldo Balocco, l’inventore del panettone mandorlato
Cronaca / Aborto, lo tsunami pro-life può travolgere anche l’Italia
Cronaca / A Torino la prima laurea nel Metaverso: Edoardo all’esame dal vivo e con l’avatar
Cronaca / Iscritta all’università da 18 anni senza laurearsi, il giudice: “Stop ai soldi del padre”
Cronaca / Covid, aumentano i casi e i ricoveri. Speranza: “Mascherine raccomandate, in autunno vaccino per le varianti”
Cronaca / Bambina di cinque anni ascolta la voce di Gigi D’Alessio e si risveglia dal coma