Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Violentata durante una trasferta a Roma”: nuotatrice 15enne accusa l’allenatore

Immagine di copertina

“Violentata durante una trasferta a Roma”: nuotatrice 15enne accusa l’allenatore

Violentata a 14 anni dal suo allenatore. È l’ipotesi fatta dalla procura di Roma nel caso di una giovanissima nuotatrice friulana, che ha accusato il suo ex istruttore di averla abusata durante una trasferta nella capitale.

Prima della gara, l’allenatore 26enne avrebbe invitato la ragazza a entrare nella sua camera per parlarle. “Invece, una volta arrivati nella sua camera di albergo mi ha fatto domande intime, mi ha spinta sul letto e mi ha messo le mani addosso”, avrebbe detto la ragazza durante l’incidente probatorio, tenuto ieri nell’ambito dell’inchiesta per violenza sessuale aggravata. Di fronte a pm avvocati e giudice, e con l’assistenza di uno psicologo, la ragazza ha confermato le accuse.

Secondo quanto riporta Il Messaggero, la giovane ha raccontato che non era preoccupata perché conosceva il suo istruttore da diversi anni e si riteneva al sicuro. Dopo qualche minuto a parlare di nuoto, la situazione sarebbe però precipitata. “Ha iniziato chiedermi cose imbarazzanti: ‘Cosa fai quando sei con il tuo fidanzato?’”, avrebbe detto la 15enne, che dopo il fatto ha detto di essere tornata nella stanza in lacrime. A denunciare sono poi stati i genitori, a cui lei aveva confessato quanto accaduto.

L’allenatore ha negato vigorosamente le accuse, affermando invece che la giovane stava facendo confusione in corridoio. Secondo i suoi legali, l’allenatore avrebbe anche pensato di allontanarla dalla squadra, dato che non si impegnava a sufficienza durante gli allenamenti. L’uomo sta continuando a svolgere il suo lavoro in Friuli, in attesa che l’inchiesta faccia il suo corso.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Non raccoglie gli escrementi del suo cane: il sindaco pubblica le immagini sui social e annuncia multa
Cronaca / Aggressione omofoba a Reggio Calabria: arrestati tre giovani
Cronaca / Trovata la madre del neonato morto abbandonato tra gli scogli a Reggio Calabria: ha 13 anni
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Non raccoglie gli escrementi del suo cane: il sindaco pubblica le immagini sui social e annuncia multa
Cronaca / Aggressione omofoba a Reggio Calabria: arrestati tre giovani
Cronaca / Trovata la madre del neonato morto abbandonato tra gli scogli a Reggio Calabria: ha 13 anni
Cronaca / Terrorismo: arrestato a Torino un esponente dell’Isis
Cronaca / Impagnatiello: “Andai a pranzo da mia mamma con il cadavere di Giulia nell’auto”
Cronaca / Vibo Valentia, picchiano un senza tetto e filmano la violenza: denunciati 6 minori
Cronaca / Rissa Fedez-Iovino: il video del pestaggio ripreso dalle telecamere di sorveglianza
Cronaca / Alessandro Impagnatiello in aula a Milano: “Così ho ucciso Giulia Tramontano”
Cronaca / Scarcerato il marito dell’influencer Siu. Ma resta indagato per tentato omicidio della moglie
Cronaca / Reggio Calabria, neonata trovata morta fra gli scogli