Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Violentata durante una trasferta a Roma”: nuotatrice 15enne accusa l’allenatore

Immagine di copertina

“Violentata durante una trasferta a Roma”: nuotatrice 15enne accusa l’allenatore

Violentata a 14 anni dal suo allenatore. È l’ipotesi fatta dalla procura di Roma nel caso di una giovanissima nuotatrice friulana, che ha accusato il suo ex istruttore di averla abusata durante una trasferta nella capitale.

Prima della gara, l’allenatore 26enne avrebbe invitato la ragazza a entrare nella sua camera per parlarle. “Invece, una volta arrivati nella sua camera di albergo mi ha fatto domande intime, mi ha spinta sul letto e mi ha messo le mani addosso”, avrebbe detto la ragazza durante l’incidente probatorio, tenuto ieri nell’ambito dell’inchiesta per violenza sessuale aggravata. Di fronte a pm avvocati e giudice, e con l’assistenza di uno psicologo, la ragazza ha confermato le accuse.

Secondo quanto riporta Il Messaggero, la giovane ha raccontato che non era preoccupata perché conosceva il suo istruttore da diversi anni e si riteneva al sicuro. Dopo qualche minuto a parlare di nuoto, la situazione sarebbe però precipitata. “Ha iniziato chiedermi cose imbarazzanti: ‘Cosa fai quando sei con il tuo fidanzato?’”, avrebbe detto la 15enne, che dopo il fatto ha detto di essere tornata nella stanza in lacrime. A denunciare sono poi stati i genitori, a cui lei aveva confessato quanto accaduto.

L’allenatore ha negato vigorosamente le accuse, affermando invece che la giovane stava facendo confusione in corridoio. Secondo i suoi legali, l’allenatore avrebbe anche pensato di allontanarla dalla squadra, dato che non si impegnava a sufficienza durante gli allenamenti. L’uomo sta continuando a svolgere il suo lavoro in Friuli, in attesa che l’inchiesta faccia il suo corso.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande
Cronaca / Roma, giovane straniero linciato dalla folla: “Si è denudato di fronte a una minore”
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Cronaca / “Non voglio un figlio malformato, è mio diritto abortire e non seppellirlo”: la seconda parte dell’inchiesta sull’aborto
Cronaca / Mercalli a TPI: “Marche? Era impossibile prevedere”
Cronaca / Saman Abbas, il racconto del cugino indagato: “Uccisa con una corda e gettata nel Po”