Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Vigile del Fuoco rapinato in casa mette in fuga i ladri: “Gli è andata male”

Immagine di copertina

Un vigile del fuoco mercoledì intorno alle ore 15 si è ritrovato tre ladri in casa. “Uno dei tre mi ha detto che mi ammazzava, mi tenevano per le braccia. Gli ho risposto che l’avrei ammazzato io se non se ne andavano”, le sue parole a La Repubblica. Lui, non solo ha reagito ma è riuscito a annotare due cifre della targa dei malviventi che poco dopo sono stati fermati dalla polizia: tre rom di 26, 18 e 16 anni.

Il fatto è avvenuto a Labaro (Roma). “Abito qui da quando sono piccolo e non era mai accaduto nulla. Abbiamo le grate ma sono riusciti a forzarne una, credevano non ci fosse nessuno”. E, invece, nell’appartamento c’erano lui, la moglie e la figlia di 15 anni. Momenti da incubo. Uno dei tre ha puntato un cacciavite verso il vigile del fuoco mentre la ragazzina, che aveva percepito il trambusto in casa, si è barricata in bagno. Alla moglie è stata strappata una collanina d’oro dal collo ed è stata costretta a consegnare 200 euro.

“Non riposo mai il pomeriggio ma ieri (mercoledì 15 giugno, ndr) avevo lavorato in giardino e avevo deciso di distendermi un po’ sul letto. Anche mia moglie stava riposando. A un certo punto sono stato svegliato da alcuni rumori strani e mi sono alzato. In due mi hanno bloccato in soggiorno e mi hanno minacciato con quel cacciavite. Ho reagito e mi hanno ferito a un bicipite e un po’ dappertutto. Ma io ho continuato a dimenarmi. Loro dopo avere arraffato il bottino sono scappati via ma li ho inseguiti e sono riuscito a prendere le prime due cifre della targa”.

“Erano a volto scoperto – ha continuato Massimo -. Adesso non ci sentiamo più sicuri. Stiamo mettendo le telecamere. Sono stati bravi i poliziotti a rintracciarli”. L’auto utilizzata dai tre rapinatori è stata fermata in via Anagni, vicino a un campo rom, a bordo c’erano i due maggiorenni. Il sedicenne è stato invece ritrovato e fermato a casa dei genitori a Tivoli ed è stato trasferito in una struttura per minori. In carcere, invece, in attesa dell’udienza di convalida, gli altri due. “Erano spregiudicati, ma gli è andata male”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Maltrattamenti a bimba disabile: arrestate due maestre di una scuola materna
Cronaca / Vannacci indagato a Roma per il suo libro, contestato il reato di istigazione all’odio razziale
Cronaca / Courmayeur, sciatore cade durante un fuoripista e muore
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Maltrattamenti a bimba disabile: arrestate due maestre di una scuola materna
Cronaca / Vannacci indagato a Roma per il suo libro, contestato il reato di istigazione all’odio razziale
Cronaca / Courmayeur, sciatore cade durante un fuoripista e muore
Cronaca / Disastro del Mottarone, per il piccolo Eitan risarcimento da 3 milioni di euro
Cronaca / Studente ucciso dal tir a Sanremo, i compagni di scuola bloccano la strada dell’incidente
Cronaca / Alessia Pifferi, secondo la perizia: “È capace di intendere e di volere”. Ora rischia l’ergastolo
Cronaca / Dal 1° ottobre imprese e lavoratori dovranno avere la patente a punti per la sicurezza sul lavoro
Cronaca / Inchiesta sul generale Vannacci, c’è il supertestimone. Ira della Lega: “Inchiesta a orologeria”
Cronaca / Schiaffi alla figlia 12enne che inviava foto osé a un 19enne. I giudici: “Dati al fine di educarla”
Cronaca / Manganellate agli studenti, procura di Pisa apre inchiesta: verifiche su 15 poliziotti