Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Resistenza operaia: viaggio nella Gkn di Firenze dove 422 lavoratori sfidano la multinazionale che li ha licenziati

Immagine di copertina
Credit: Michele Lapini

All’interno della fabbrica tutto è in ordine. I muletti ben parcheggiati, i pavimenti puliti, le barre di acciaio grezzo stipate all’interno di grandi cassoni. I semiassi e i giunti che fino a poche settimane fa uscivano dalla Gkn di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, in direzione Modena per esser montati sulle Maserati brillano uno accanto all’altro. Lo stabilimento potrebbe tornare a produrre in poche ore. Giusto il tempo di accendere i motori delle macchine e riavviare i costosissimi robot di ultima generazione che permettono il controllo qualità. Nuovi macchinari, appena acquistati e ancora imballati, giacciono nelle grandi stanze laterali della fabbrica.

La Gkn, d’altronde, andava bene e gli investimenti non mancavano. Eppure, il 9 luglio scorso, i 422 lavoratori dell’azienda hanno ricevuto una mail con la quale veniva comunicato loro il licenziamento. Decisione presa dai vertici di Melrose Industries, il fondo finanziario inglese proprietario dal 2018 della Gkn. Il motto di Melrose è chiaro: “Compra, migliora, vendi”. Ragion per la quale un gruppo di colletti bianchi della City di Londra ha deciso di chiudere una fabbrica a Campi Bisenzio, una cittadina che presumibilmente neppure sanno dove sia…

Continua a leggere l’articolo sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui.
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il nipote di Rino Gaetano contro Giorgia Meloni: “Non usi sue canzoni per festeggiare vittoria”
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il nipote di Rino Gaetano contro Giorgia Meloni: “Non usi sue canzoni per festeggiare vittoria”
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande
Cronaca / Roma, giovane straniero linciato dalla folla: “Si è denudato di fronte a una minore”
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Cronaca / “Non voglio un figlio malformato, è mio diritto abortire e non seppellirlo”: la seconda parte dell’inchiesta sull’aborto
Cronaca / Mercalli a TPI: “Marche? Era impossibile prevedere”