Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Omicidio a Verona: 27enne aggredita dal vicino di casa e soffocata con la candeggina

Immagine di copertina
Instagram di Chiara Ugolini

Chiara Ugolini aveva 27 anni. La scorsa domenica è stata uccisa nel suo appartamento di Calmasino di Bardolino, in provincia di Verona. La donna era rincasata dal lavoro verso le 14 per riposarsi: il compagno, Daniel Bongiovanni, non vedendola tornare dal negozio di abbigliamento che gestisce con il padre a Garda, sul lago, ha iniziato a telefonarle, senza ottenere risposte. Verso le 20, una volta rientrato, ha trovato la ventisettenne senza vita, riversa sul pavimento in una chiazza di sangue.

A ucciderla è stato il vicino di casa, fermato dalla polizia stradale lungo il tratto fiorentino della A1. Secondo quanto appreso, l’uomo sarebbe stato intercettato intorno alle 22.30 dalle pattuglie della stradale all’altezza del casello di Firenze Impruneta, mentre percorreva la A1 a bordo di una moto in direzione Roma.

Sarà l’autopsia, prevista per oggi all’Istituto di Medicina legale del Policlinico scaligero, a dare le risposte ai tanti punti ancora da chiarire. Il medico legale dovrà capire in particolare se la giovane sia stata colpita alla testa con un corpo contundente durante una colluttazione. Chiara è stata trovata anche con uno straccio imbevuto di candeggina (o altra sostanzia corrosiva) in bocca. E’ l’ipotesi dell’aggressione a sfondo sessuale nei confronti della vittima quella su cui gli investigatori stanno cercando conferme, nella ricostruzione della dinamica del delitto.

Al momento del fermo, Emanuele Impellizzeri, il 38enne originario di Catania e vicino di casa della vittima che ha confessato l’omicidio, presentava graffi al volto ed era sporco di sangue. In base ai primi riscontri sembrerebbe quindi che Chiara Ugolini si sia difesa, per questo tra i moventi del delitto gli investigatori non escludono l’ipotesi di un’aggressione a sfondo sessuale, alla quale la ragazza avrebbe reagito cercando di difendersi.

Chiara era una sportiva, appassionata di pallavolo sin dall’infanzia. Era fidanzata con Daniel, 26 anni lei, 28 lui. Volevano sposarsi, ma prima c’era da finire la casa a Lazise, rimasta ferma per mesi durante il lockdown, ora i lavori erano ripartiti, nel frattempo vivevano in affitto all’ingresso del paese, Calmasino di Bardolino.

La donna militava nel Palazzolo Volley, squadra veronese di prima divisione ed era anche allenatrice nelle giovanili della stessa formazione. La giovane lavorava in una boutique di abbigliamento a Garda, sul lago, di proprietà del padre del fidanzato. Si era laureata a Padova nel 2020, come dimostrano le foto del suo profilo Instagram dove viene ritratta sorridente in compagnia degli amici.

Impellizzeri, rinchiuso nel carcere fiorentino di Sollicciano dopo essere stato fermato in autostrada nei pressi del capoluogo toscano mentre fuggiva in moto, ai Carabinieri si sarebbe limitato a dire di avere spinto la ragazza dopo essersi introdotto nell’appartamento arrampicandosi dal piano inferiore attraverso il terrazzino. Impellizzeri, che lavorava in una carrozzeria del paese, stava scontando con l’affidamento in prova ai servizi sociali una condanna per due rapine risalenti al 2006.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Cronaca / “Non voglio un figlio malformato, è mio diritto abortire e non seppellirlo”: la seconda parte dell’inchiesta sull’aborto
Cronaca / Mercalli a TPI: “Marche? Era impossibile prevedere”
Cronaca / Saman Abbas, il racconto del cugino indagato: “Uccisa con una corda e gettata nel Po”
Cronaca / Palermo, marito e moglie volano giù dal balcone al culmine di una lite
Cronaca / Marnate: uomo uccide la madre e tenta il suicidio
Cronaca / Covid, dal 30 settembre cade l’obbligo di mascherine sui trasporti e negli ospedali
Cronaca / Venezia, ennesimo femminicidio: 41enne uccisa a coltellate dopo una lite