Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Varese, discoteca chiude per maleducazione: “Stufi dei vostri litigi e della vostra arroganza”

Immagine di copertina

Varese, discoteca chiude per maleducazione: “Stufi dei vostri litigi e della vostra arroganza”

Chiusi per maleducazione. La discoteca Village Summer Disco di Varese non riaprirà questo fine settimana, a causa dei comportamenti dei clienti. Lo ha annunciato il proprietario, tramite un post su Facebook. “Siamo saturi dei vostri litigi, la vostra arroganza, la vostra supponenza, la vostra maleducazione la vostra ignoranza, la vostra mancanza di rispetto per chi lavora”, ha dichiarato Daniele Lamperti, 45 anni, dopo alcuni disordini avvenuti venerdì scorso.

“Aldilà di qualsiasi vostra deduzione, interpretazione o invenzione non abbiamo chiuso perché ci mancano i permessi, perché ci hanno fatto chiudere, perché è successo qualcosa di irreparabile o perché non funziona l’impianto o per problemi tecnici come in precedenza abbiamo annunciato… Bensì abbiamo chiuso perché ci avete rotto”, riporta il post, che offre un lungo elenco di atteggiamenti che avrebbero portato gli addetti ai lavori all’esasperazione: “il vostro tutto dovuto, le vostre attese al cancello per ore aspettando uno sguardo amico per non pagare, per bere gratis, per sentirsi protagonisti con un bracciale del privé, siamo stufi del vostro ‘fammi il drink carico’,  il vostro ‘Bro’, il vostro ‘Zio’, il vostro ‘Fra’ quando non sappiamo nemmeno chi siete..”

Al Corriere della Sera, Lamperti ha comunque specificato che la chiusura sarà temporanea e il locale riaprirà il prossimo fine settimana. “Non so come possa inquadrarsi quello che stiamo vivendo, credo sia frutto della mancanza di educazione da parte dei genitori”, ha detto. “Quando avevo 18 anni e andavo a ballare le figure come i buttafuori venivano rispettate, bastava uno sguardo per mettere fine a un litigio, non ci si pensava minimamente a rispondere”, ha aggiunto. “Oggi non è più così. Allora abbiamo deciso di dare un segnale chiaro”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia
Cronaca / Sostenibilità ambientale, l’Italia il Paese più virtuoso in Europa con l’80% della produzione dell’acciaio derivante dal riciclo di metalli
Cronaca / Poliziotto sottoposto a un test psichiatrico per capire se fosse gay: condannato il Ministero
Cronaca / Milano, uccisero padre violento: fratelli condannati in appello bis
Cronaca / Mattia Giani, si indaga per omicidio colposo per il calciatore morto in campo