Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:54
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Turiste francesi stuprate a Bari, il pm: “Scene da Arancia Meccanica”

Immagine di copertina

Le due turiste francesi violentate a Bari sono state aggredite e stuprate “con modalità violente e spregiudicate, che sembrano ispirate al noto film Arancia meccanica”. A scriverlo è il pm di Bari nella richiesta d’arresto del 21enne barese Loris Attolini. Il giovane, scrive il magistrato, “non si è fatto scrupolo di sequestrare le due giovani donne, picchiarle, minacciarle, riducendo in stato d’impotenza e costringendole a subire una reiterata violenza” nonostante “si trovassero in un Paese straniero lontane dalla loro famiglia”.

Il gip che ha convalidato la misura e disposto la detenzione in carcere, Angelo Salerno, accogliendo la richiesta della pm Desirèe Digeronimo che coordina le indagini della Polizia, ha ritenuto sussistente il pericolo di reiterazione dei reati evidenziando “l’atteggiamento sprezzante e del tutto indifferente alle suppliche” delle due vittime da parte del 21enne, la sua “spiccata capacità criminale” e “incapacità di autocontrollo”.

Dopo averle adescate con un invito a cena, un calice di vino e patatine, avrebbe chiesto loro di scattare foto e fare un video erotico, minacciando di pubblicare quel materiale sui social se non avessero collaborato. Al loro rifiuto avrebbe avuto “uno scatto d’ira” e “sbattuto una delle due contro la porta di ingresso colpendola al volto con almeno cinque gomitate”, “gettando le due ragazze – si legge nell’imputazione – in uno stato di prostrazione e di terrore circa la loro sorte, anche perché chiudeva la porta di ingresso a chiave e le bloccava in casa impedendo loro di uscire, così da indurle a cedere alle sue richieste”.

Durante le successive violenze, una delle due vittime sarebbe riuscita a telefonare al padre in Francia chiedendo aiuto. Il 21enne le avrebbe infine lasciate andare in cambio di 90 euro e tenendo “come trofeo” il telefono cellulare di una delle due. In lacrime e con gli abiti strappati, le due ragazze sono state poi soccorse e portate in ospedale, dove hanno denunciato gli abusi subiti consentendo l’identificazione e l’arresto in flagranza del presunto aggressore.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trento, 18enne scompare mentre va a scuola: ritrovato lo zaino non lontano dall’abitazione
Cronaca / Il nipote di Rino Gaetano contro Giorgia Meloni: “Non usi sue canzoni per festeggiare vittoria”
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trento, 18enne scompare mentre va a scuola: ritrovato lo zaino non lontano dall’abitazione
Cronaca / Il nipote di Rino Gaetano contro Giorgia Meloni: “Non usi sue canzoni per festeggiare vittoria”
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande
Cronaca / Roma, giovane straniero linciato dalla folla: “Si è denudato di fronte a una minore”
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Cronaca / “Non voglio un figlio malformato, è mio diritto abortire e non seppellirlo”: la seconda parte dell’inchiesta sull’aborto