Trieste, trova la ex con un altro: 29enne precipita dal sesto piano e muore

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 20 Lug. 2020 alle 13:31 Aggiornato il 20 Lug. 2020 alle 13:33
17
Immagine di copertina

Un ragazzo di 29 anni è morto a Trieste, dopo essere precipitato giù dal balcone di un appartamento in cui abitano la ex fidanzata e la figlia di tre anni. Secondo una prima ricostruzione, il ragazzo è caduto dal sesto piano, da un’altezza di circa 20 metri, ed è morto sul colpo. Secondo un testimone il ragazzo si sarebbe “buttato giù”, ma la Procura indaga e ha disposto l’autopsia. Il giovane lavorava come gruista in Ferriera e giocava a calcio nei tornei amatoriali.

Pochi istanti prima del dramma, stando ai racconti documentati dai quotidiani locali, il ragazzo aveva trovato la ex fidanzata in compagnia di un altro uomo, da lì sarebbe nata una lite e poi la tragedia. Tutto sarebbe accaduto rapidamente: il 29enne si sarebbe scagliato sull’altro uomo prendendolo a pugni. La ex avrebbe cercato di calmarlo, mettendosi in mezzo tra i due. Poi il tragico volo di venti metri nel vuoto.

“Mi ha tirato un pugno in faccia, poi ha guardato per un attimo lei, la sua ex ragazza. E le ha detto ‘ti ho beccata’. Quindi si è buttato dal balcone, senza che nessuno di noi potesse far nulla per salvarlo. È saltato giù all’improvviso e io l’ho visto cadere…non so se riuscirò mai a togliermi dalla mente la scena. Avrei preferito che riempisse di botte me, lo dico davvero, piuttosto che facesse un gesto del genere”, la ricostruzione, riportata da Il Piccolo, del giovane che era in compagnia della ex della vittima. Secondo l’uomo che si trovava in casa con la ex della vittima, lui e Ronconi non si erano mai incontrati prima. “Quel salto improvviso mi ha spiazzato, sono sconvolto”, ha concluso.

Qui le altre notizie di cronaca

17
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.